La Verità: “Indagati i genitori di Matteo Renzi per il fallimento della cooperativa Delivery Service”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 novembre 2017 12:07 | Ultimo aggiornamento: 12 novembre 2017 12:07
tiziano-matteo-renzi-verita

La Verità: “Indagati i genitori di Matteo Renzi per il fallimento della cooperativa Delivery Service”

FIRENZE – Secondo il quotidiano diretto da Maurizio Belpietro, La Verità, i genitori di Matteo Renzi, Tiziano Renzi e Laura Bovoli, sono indagati dalla Procura di Firenze per il fallimento della cooperativa Delivery Service. La notizia è stata smentita dall’avvocato di famiglia, Federico Bagattini.

“D’altronde si parla di una cosa vecchia. È una cosa uscita un mese fa, se la rilanciano oggi fatevi delle domande” è una delle frasi che rimbalza in queste ore da fonti vicine a Renzi. Frase catturata da Maria Teresa Meli del Corriere della Sera.

Ma come mai i genitori di Renzi sarebbero finiti nel registro degli indagati?

“I nomi del padre e della madre dell’ex premier – si legge nell’articolo de La Verità – sono stati secretati dalla Procura di Firenze. Le contestazioni sono legate al crac della cooperativa fiorentina Delivery service Italia, fallita nel 2015. L’ipotesi investigativa è che a tirare le fila dell’azienda dissestata ma anche di altre società collegate e perquisite, come la Europe service e la Marmodiv srl, ci fosse la Eventi 6 che ha come presidente e rappresentante dell’impresa (con la figlia Matilde) Laura Bovoli ed è proprietà delle donne di casa Renzi (Laura 8%, Matilde 56% e l’altra figlia Benedetta 36%). Nel fascicolo risulta indagato anche il consigliere delegato di Eventi 6, Roberto Bargilli, l’ex autista del camper di Renzi durante la campagna per le primarie”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other