Perché Marco Travaglio merita ambulanza e flebo d’ossigeno. Filippo Facci, Libero

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 Ottobre 2014 - 16:12 OLTRE 6 MESI FA
Perché Marco Travaglio merita ambulanza e flebo d'ossigeno. Filippo Facci, Libero

Perché Marco Travaglio merita ambulanza e flebo d’ossigeno. Filippo Facci, Libero

OMA – “Quando mi sono comparse davanti la sora Polverini e la sora Merlino che ciacolavano su La7 – scrive Filippo Facci su Libero – mi è quasi venuto da solidarizzare con Marco Travaglio. Intendiamoci: Travaglio che scrive non ho mai insultato nessuno (Il Fatto Quotidiano di domenica) merita l’ambulanza e una flebo di ossigeno”.

L’articolo completo:

Preoccupa meno che abbia scritto “in 8 anni ho affrontato centinaia di contraddittori senza che nessuno riuscisse a smentire una sola mia parola”, perché l’Agenzia del farmaco per fortuna ha autorizzato efficaci terapie contro il delirio di onnipotenza. Ne fa parte il suo concetto di talkshow: un “racconto di fatti veri” in cui l’ospite può essere criticato e interrotto dal cane da guardia della verità (Travaglio) il quale però non può essere ricambiato neanche dal conduttore o da altri ospiti come lui. Però ecco: il monologante ha ragione da vendere quando scrive di “figuranti da talkshow, marionette senza sangue che s’incazzano e si placano a comando, poi vanno a farsi due spaghi insieme”. È esattamente così. Incazzarsi in diretta può essere normale, ma se rimani incazzato anche a telecamere spente allora ecco, diventi un marziano: non si contempla che qualcuno possa crederci davvero, perdere l’appetito anziché attavolarsi con te e ordinare l’amatriciana dopo averti dato del ladro o del traditore. Per inquadrare la crisi dei talkshow si scomodano scenari immaginifici, ma spesso, semplicemente, è che ospiti e conduttori non hanno un vero pensiero su niente. A un certo punto si percepisce.