Diclorometano solvente per vernici: in Usa 56 morti dal 1980

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Settembre 2015 10:48 | Ultimo aggiornamento: 23 Settembre 2015 10:48
Diclorometano solvente per vernici: in Usa 56 morti da 1980

(Foto d’archivio)

WASHINGTON – In Europa è stato vietato per il suo legame con l’insorgenza di tumori, ma negli Stati Uniti continua ad essere usato. E dal 1980 ad oggi ha provocato almeno 56 morti. Stiamo parlando del diclorometano, o cloruro di metilene, un composto chimico molto utilizzato come solvente.

Questo solvente è utile per rimuovere vernice e grasso e, nell’industria alimentare, per eliminare la caffeina dal caffè, ma anche per preparare gli estratti di luppolo. In Europa è proibito dal 2011, ma negli Stati Uniti continua ad essere utilizzato. Provocando malattie e morti soprattutto tra gli addetti a togliere la vernice dai muri.

Tra gli effetti causati dal diclorometano ci sono anche problemi per il cuore, compresi infarti. Eppure la Epa, l’Agenzia americana per la protezione ambientale, la stessa che ha scatenato il caso Volkswagen sulle emissioni inquinanti delle auto diesel truccate, non ha finora emesso alcun divieto, anche se sta adesso pensando di farlo.

L’Epa dovrà però vedersela con la potente industria delle vernici, che sostiene che l’uso di sostanze chimiche sia regolato in maniera efficace e che un corretto utilizzo del diclorometano non comporti rischi. Eppure i dati parlano di 56 decessi legati all’esposizione a questa sostanza chimica. Tra loro ci sono anche lavoratori adolescenti, una madre di quattro bambini e un uomo di ottant’anni.