Dieta per un intestino sano: cibi da evitare e consigli per una pancia piatta

di redazione Blitz
Pubblicato il 26 ottobre 2018 9:49 | Ultimo aggiornamento: 26 ottobre 2018 9:49
Dieta per un intestino sano: cibi da evitare e consigli per una pancia piatta

Dieta per un intestino sano: cibi da evitare e consigli per una pancia piatta (Foto archivio Ansa)

ROMA – Una dieta per l’intestino sano, che aiuta a combattere i sintomi della colite, o colon irritabile, e ad avere una pancia piatta. 

Come spiega la dottoressa Simona Ferrero, medico nutrizionista e responsabile del Servizio medico tutor dell’Istituto Auxologico italiano di via Procaccini a Milano, la domanda più frequente tra i pazienti con sindrome da colon irritabile riguarda i cibi dai evitare. Ma non è semplice dare una risposta perché in alcuni casi la la manifestazione dei sintomi della colite è polimorfa e varia da soggetto a soggetto e spesso il disagio intestinale si manifesta con aspetti clinici che si modificano nel tempo. Gli stessi alimenti possono generare reazioni diverse a seconda dei pazienti. 

Fatte queste premesse si possono comunque individuare alcuni alimenti che sono potenzialmente più a rischio e ai quali dovrebbe far attenzione chi soffre di sindrome del colon irritabile. Parliamo di

  • latte, latticini, gelato;
  • dolcificanti (sorbitolo, fruttosio);
  • marmellata;
  • alcuni frutti come pesche, pere, prugne, uva;
  • alcune verdure come cavoli, carciofi, cipolle, rucola, cetrioli;
  • legumi e patate;
  • spezie, dadi, alimenti concentrati;
  • caffè, tè;
  • bevande gassate;
  • cibo in scatola;
  • carne conservata.

Un’altra abitudine da evitare per avere un intestino sano è quella di mangiare velocemente, magari davanti al computer. Inoltre un consiglio è quello di fare pasti leggeri e frequenti. 

Chi soffre di sindrome del colon irritabile può anche decidere di provare ad escludere temporaneamente i cibi sospettati di essere la causa del malessere, per poi eventualmente reintrodurli oppure eliminarli del tutto. 

I cibi da evitare e quelli da preferire sono diversi nel paziente che reagisce alla colite con stipsi o meteorismo rispetto a quello che reagisce con diarrea: in base alle manifestazioni intestinali prevalenti del singolo paziente, si può impostare un regime alimentare mirato al controllo della sintomatologia.

Il medico nutrizionista, sottolinea la dottoressa Ferrero, potrà inoltre consigliare l’assunzione di alcuni integratori, anche a base di estratti naturali, che possono essere utili nel controllo della sintomatologia, così come l’assunzione di probiotici.

Fonte: https://www.auxologico.it/approfondimenti/alimentazione-colon-irritabile