Ictus, dormire più di nove ore a notte aumenta il rischio

di redazione Blitz
Pubblicato il 13 Dicembre 2019 16:07 | Ultimo aggiornamento: 13 Dicembre 2019 16:07
Ictus, dormire più di nove ore a notte aumenta il rischio

(Ansa)

ROMA – Dormire poco fa male, ma anche dormire troppo può non far bene. Addirittura potrebbe aumentare il rischio di ictus. E’ quanto emerge da uno studio condotto in Cina, presso la Huazhong University of Science and Technology di Wuhan, e pubblicato sulla rivista specializzata Neurology. 

Sotto accusa sono finiti in particolare i pisolini durante il giorno o le notti di oltre nove ore di sonno. Infatti secondo la ricerca chi fa pennichelle di oltre un’ora e mezza ha un rischio del 25% superiore di avere un infarto rispetto a chi fa pisolini di meno di mezz’ora. 

Lo studio ha preso in esame oltre 31mila persone con un’età media di 62 anni senza precedenti di ictus o di particolari problemi di salute. I volontari sono stati seguiti per una media di sei anni, e durante quel periodo si sono verificati 1.500 casi di infarto. Dallo studio è emerso che coloro che dormivano oltre nove ore per notte avevano il 23% di rischio maggiore di ictus rispetto a coloro che dormivano sette o otto ore. 

“Sono necessari ulteriori studi per capire come fare lunghi pisolini e dormire troppe ore di notte possa favorire i rischi cardiovascolari, ma studi precedenti hanno mostrato come lunghi pisolini possano modificare in senso negativo i livelli di colesterolo, aumentare il girovita e, di conseguenza, favorire il rischio ictus”, ha spiegato l’autore principale della ricerca, Xiaomin Zhang, PhD della Huazhong University of Science and Technology di Wuhan. “Inoltre dormire troppo può essere sintomo di uno stile di vita inattivo, che a sua volta è legato ad un aumento del rischio di ictus”. (Fonte: Science Daily)