Torino, bimbo di 6 anni salvato da ictus grazie a uno stent

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 maggio 2018 20:32 | Ultimo aggiornamento: 16 maggio 2018 20:32
Bimbo di 6 anni salvato da ictus grazie a stent a Torino

Torino, bimbo di 6 anni salvato da ictus grazie a uno stent

TORINO – Hanno utilizzato uno stent per curare l’ictus di un bimbo di 6 anni che soffre di una patologia rara. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,Ladyblitz – Apps on Google Play] Questo il primato del team di Mauro Bergui, professore e direttore della Neuroradiologia universitaria dell’ospedale Molinette di Torino, che ha salvato Francesco con l’inserimento dello stent in una arteria cerebrale.

L’équipe medica del Molinette ha scleto di curare la patologia rara del bimbo in un modo del tutto originale, e il professor Bergui ha spiegato:

“Si trattava di una patologia rara e che abbiamo scelto una strategia di trattamento decisamente originale che, a mia conoscenza, non è mai stata eseguita al mondo su un bambino per una patologia come questa – ovvero l’ictus. Per motivi ignoti, probabilmente infettivi, ha avuto un primo ictus, poi un altro e un altro ancora. Tre eventi ben recuperati, ma se questo processo fosse andato avanti avrebbe avuto danni irreversibili con la perdita delle funzioni del corpo a sinistra”.

Il dottor Bergui spiega poi che “di fronte a un’arteria che si chiude e a una terapia medica non in grado di arrestare la patologia abbiamo deciso di aprire l’arteria meccanicamente inserendo un materiale che si usa solitamente in altri distretti, tipicamente nelle coronarie”.

Un intervento, precisa, “raramente eseguito e mai nel bambino perché è estremamente raro di avere una patologia evolutiva come questa. Ora il piccolo sta bene – conclude – sarà seguito con un follow up di alcuni mesi e la sua vita potrà proseguire normalmente”.