Alcol-test obbligatorio in ristoranti e bar: kit “fai da te” per misurare il tasso di chi si mette in macchina

Pubblicato il 12 Novembre 2010 - 18:09 OLTRE 6 MESI FA

Dalla mezzanotte del 12 novembre scatta l’obbligo per i gestori di bar, ristoranti e locali di mettere a disposizione dei clienti il kit “fai da te” per la misurazione del tasso alcolico e di affiggere le tabelle previste dal nuovo codice della strada.

Tabelle e “precursori” (i kit per la rilevazione del tasso alcolico), informa la Fipe, ”consentono al cliente di affrontare più serenamente la guida ed evitare, in caso di fermo delle forze dell’ordine, di incorrere nelle sanzioni previste per la guida in stato di ebbrezza”. Il limite di legge da non superare è quello di 0,5 grammi di tasso alcolemico. Per esempio il valore 0,5 corrisponde a 3-4 bicchieri di vino per una donna di 60 chili a stomaco pieno o a poco meno di mezzo litro per un uomo di 80 chili, sempre a stomaco pieno.

Per alcune categorie di conducenti permane tuttavia il tasso zero di alcol nel sangue per poter guidare. Le sanzioni prevedono la confisca dell’auto per il consumatore che supera il livello 1,5 di alcolemia. Gli obblighi riguardano tutti i locali che somministrano alcolici (quindi anche circoli, agriturismi, chioschi, camion e baracchini, enoteche, alberghi, campeggi, fiere, sagre, feste varie e simili) e la cui attività si protrae oltre la mezzanotte.