La passione ‘muore’ dopo appena 3 anni: sovrappeso, russare e i suoceri tra i ‘killer’

Pubblicato il 16 Marzo 2011 - 17:40 OLTRE 6 MESI FA

ROMA – Sono sufficienti ‘appena’ 3 anni perchè la passione si spenga nei rapporti di coppia, parola del Daily mail, che in una ricerca ha spiegato come l’aumento di peso e il russare del partner, la mancanza di soldi e la ‘sovraesposizione’ ai magari non amatissimi suoceri siano a tutti gli effetti le cause della morte di un amore.

Judi James, ricercatrice che ha curato il sondaggio, ha osservato che “gli orari di lavoro uniti con le preoccupazioni economiche iniziano chiaramente a farsi sentire sui rapporti moderni e stiamo assistendo a una tendenza in aumento di fare le vacanze o passare i week end fuori da soli lontano da matrimoni e relazioni di coppia per far riaccendere la scintilla romantica”.

La ricerca è stata commissionata dalla Warner Brothers per promuovere la nuova commedia in uscita nelle sale ed ha interessato un campione di 2 mila adulti impegnati in relazioni stabili, dal quale si è ottenuto il triste risultato: le coppie spendono meno tempo in camera da letto e sviluppano una (forse) troppo precoce insofferenza al partner.

Se il 50 per cento delle coppie impegnate in nuove relazioni ha dichiarato di avere rapporti sessuali almeno 3 volte a settimana, diverso è per le coppie impegnate da almeno 3 anni, per cui solo il 16 per cento riesce a mantenere tali ‘ritmi’. C’è poi chi, per riaccendere desiderio e passione, sceglie di trascorrere vacanze separate, ma secondo gli esperti questa tendenza non è di particolare aiuto, sarebbe meglio prendere coscienza del fatto che dopo anni le crisi di gelo in un rapporto sono normali e ne segnano l’evoluzione, e se proprio la situazione non dovesse migliorare sarebbe necessario trovare il coraggio di affidarsi ad un consulente matrimoniale.