Rom, musulmani, e pure ebrei: gli italiani i più ostili d’Europa

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 Giugno 2015 14:42 | Ultimo aggiornamento: 4 Giugno 2015 18:45

ROMA – Qual è la popolazione europea più ostile ai rom? Gli italiani, con l’86%. E quella più ostile ai musulmani? Gli italiani, con il 61%. E quella più ostile agli ebrei? Stavolta non gli italiani ma i polacchi, con il 28%. Ma gli italiani arrivano secondi, con il 21%.

Da una ricerca realizzata dal Pew Research e analizzata nel dettaglio da Mauro Munafò per l’Espresso esce un dato tanto chiaro quanto inquietante: gli italiani sono razzisti. Lo sono, in media, molto di più degli europei.

L’Istituto ha preso in esame la percezione che le popolazioni europee hanno di tre minoranze etnico-religiose: i rom, gli ebrei e i musulmani. E sui rom il dato parla chiaro: 86 italiani su 100 sono ostili ai rom, mentre in germania solo 34 su 100 hanno lo stesso atteggiamento a fronte di 52 amichevoli. Ostili ai rom anche i francesi (60%) e i polacchi (57%): percentuali comunque molto diverse da quelle degli italiani.

Passi dai rom ai musulmani e la musica non cambia. Gli italiani ostili sono il 61%, contro il 56% di polacchi e il 42% di spagnoli. Tutti paesi cattolici.  Rispetto ai musulmani i più accoglienti sono gli inglesi (19% di ostili) e francesi (24%).

Infine gli ebrei. Qui ci classifichiamo secondi dietro la Polonia che “vince”, si fa per dire col 28% di ostili contro il nostro 21. C’è qualcuno che ha imparato dalla storia: i tedeschi ostili agli ebrei sono 9 su 100. Non pochi, ma comunque meno della metà degli italiani.