Solo la metà dei mariti sa quanto guadagnano le mogli

di redazione Blitz
Pubblicato il 14 Settembre 2015 11:41 | Ultimo aggiornamento: 14 Settembre 2015 11:41
Solo la metà dei mariti sa quanto guadagnano le mogli

Solo la metà dei mariti sa quanto guadagnano le mogli

LONDRA – Solo la metà dei mariti sa quanto guadagnano le mogli. Lo rivela un’indagine della società di consulenza finanziaria Noddle pubblicata sul Daily Mail. Su un campione di 2mila persone sposate solo il 56 per cento dichiara di conoscere reciprocamente il reddito del proprio partner. E le più restie a condividere certe informazioni sarebbero proprio le donne. O forse i loro mariti sono più disinteressati. Fatto sta che solo il 52% di loro conosce l’ammontare della busta paga della consorte, mentre sei mogli su 10 sanno esattamente quanto guadagna la loro metà.

Per la giornalista del Daily Mail Julia Lawrence, si tratta di un chiaro segno di emancipazione femminile, finanziaria oltre che sociale. “Mio marito – scrive – sa tutto di me: taglia, gruppo sanguigno, assicurazione sanitaria, tè e vino preferito. Ho preso il suo cognome, dopo le nozze. Ma i miei soldi restano miei, la mia indipendenza economica è fondamentale”.

E se fino a qualche tempo fa l’omertà sullo stipendio era una prerogativa maschile, per tenere a bada le spese di famiglia ed eventualmente garantirsi un piccolo extra per amanti o interessi vari; per la donna moderna, in carriera e di successo, si tratta di una scelta oculata. Se è la donna a guadagnare di più, la scelta di non condividere questo genere di informazioni può essere dettata da un’esigenza di tutela della relazione, più che di autonomia.

Paola Profeta, economista dell’Università Bocconi, spiega al Corriere della Sera: “Credo poco a una autonomia sottolineata nascondendo i propri guadagni al compagno. Se ci fosse perfetta parità, non ci sarebbe bisogno di nascondere niente. Il dato inglese ci dice però una cosa importante: le donne hanno i loro soldi e, soprattutto, li sanno gestire”.