Assalto al pullman del Boca Juniors, giocatori feriti: finale col River Plate rinviata

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 novembre 2018 23:38 | Ultimo aggiornamento: 24 novembre 2018 23:38
boca juniors

Assalto al pullman del Boca Juniors, finale con River Plate a rischio sospensione (nella foto Tevez)

BUENOS AIRES – La finale della Copa Libertadores è stata ufficialmente rinviata dopo il vergognoso assalto al pullman del Boca da parte dei tifosi del River. Si giocherà domani alle 17 (le 21 italiane). Lo hanno reso noto fonti ufficiali.

La ricostruzione dei fatti

A poche ore dal fischio d’inizio della finale di ritorno della Copa Libertadores tra River Plate e Boca Juniors, il pullmann che portava al Monumental i “Xeneizes” è stato preso d’assalto da alcuni tifosi avversari che hanno rotto alcuni finestrini tirando pietre verso i giocatori.

La Polizia di Buenos Aires, per disperdere i facinorosi, ha utilizzato del gas urticante che ha finito per colpire anche i giocatori del Boca e i membri dello staff, arrivati al Monumental con problemi di respirazione e vomito.

River Plate-Boca Juniors streaming diretta, dove vedere finale Copa Libertadores

Tevez, Wanchope ed Espinoza sono quelli che hanno riportato le conseguenze peggiori e sono dovuti ricorrere alle cure mediche. Anche Cardona, Benedetto, Abila e Almendra erano in condizioni complicate per disputare la gara.

Nello stadio Monumental era presente, e si trovava già in tribuna d’onore al momento dell’attacco al pullman del Boca, anche il presidente della Fifa Gianni Infantino.

I comunicati della Conmebol fino al rinvio definitivo

La Conmebol, attraverso un primo comunicato, ha posposto di un’ora e mezza l’inizio del ritorno della finale della Coppa Libertadores fra River Plate e Boca Juniors. L’incontro, che era fissato per le 17, era stato rinviato di un’ora a causa dell’attacco di tifosi del River all’autobus del Boca in cui alcuni calciatori gialloblu sono rimasti feriti.

Successivamente, con un secondo tweet, la Conmebol ha comunicato che “al fine di rispettare lo svolgimento della finale, la partita sarebbe cominciata  alle 19,15” (le 23.15 italiane). Una equipe medica della Conmebol ha diffuso il testo di una lettera inviata alla presidenza dell’organismo in cui sostiene che le ferite subite dai calciatori del Boca non sono di gravità tale da bloccare lo svolgimento della partita. Sugli spalti del Monumental si trovavano ancora 50.000 tifosi del River che attendevano gli sviluppi della situazione.

Alle ore 23.25, è arrivato il terzo comunicato da parte della Conmebol, quello definitivo,  per ufficializzare che la finale di Copa Libertadores tra River Plate e Boca Juniors è stata rinviata a domenica 25 novembre alle ore 17 locali (le 21 in Italia). La partita non si giocherà a porta chiuse ma sarà nuovamente aperta al pubblico. 

Il video con l’assalto al pullman del Boca