--

Bestemmia Buffon, Ilaria D’amico lo giustifica: “Fa parte del suo gergo, della sua toscanità. Ha usato la D o la Z?”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 Gennaio 2021 11:56 | Ultimo aggiornamento: 28 Gennaio 2021 11:56
Bestemmia Buffon, Ilaria D'amico lo giustifica: "Fa parte del suo gergo, della sua toscanità. Ha usato la D la Z?"

Ilaria D’Amico: “Ho lasciato il calcio anche per la morte di mia sorella…” (foto Ansa)

Bestemmia Buffon, Ilaria D’amico lo giustifica: “Fa parte del suo gergo, della sua toscanità. Ha usato la D o la Z?”. Il portiere non è stato squalificato ma deferito. 

Questa decisione è andata di traverso a diversi tifosi che hanno protestato sui social network: “Altri calciatori, vedi Cristante, sono stati squalificati per una bestemmia. Perché Buffon è stato solamente deferito?”.

Ilaria D’Amico ha parlato della bestemmia di Buffon nel corso di una lunga intervista rilasciata a Tuttosport per festeggiare i 43 anni del portiere della Juventus.

Bestemmia Buffon, Ilaria D’Amico: “Sono cose da campo ma non so se ha usato la D o la Z”

La D’Amico ha commentato lo spiacevole episodio della frase blasfema durante Parma-Juventus.

“Fa parte del suo gergo, della sua toscanità ma so che sono cose da campo. E poi vorrei sapere se ha usato la ‘d’ o la ‘zeta’. E’ il primo a rimanerci male, quando capita. Fuori è una persona zen, scivola per l’agonismo che ci mette in campo”.

La giornalista: “Vuole battere il record di Miura e giocare fino a 5o anni”

La giornalista ha chiuso la sua intervista parlando delle prospettive di carriera del portiere della Juventus.

“L’altro giorno ha detto a suo figlio che supererà il record dei 50 anni di Miura. Diciamo che fra un mese si saprà qualcosa di più, verso marzo. Una carriera da allenatore? Mi auguro di no: insieme al portiere è uno dei ruoli di maggior pressione. Sono compagna di un portiere, non vorrei esserlo anche di un tecnico”.