Boca Juniors, capo ultras Mauro Martin arrestato per omicidio

Pubblicato il 8 Gennaio 2013 19:57 | Ultimo aggiornamento: 8 Gennaio 2013 19:58
Boca Juniors, capo ultras Mauro Martin arrestato per omicidio

Boca Juniors, capo ultras Mauro Martin arrestato per omicidio

BUENOS AIRES, ARGENTINA – Mauro Martin, capo ultras de La 12 (tifoseria al seguito del Boca Juniors), è stato arrestato dalla Policia Federal lunedì 7 gennaio nelle vicinanze dei Tribunali della città di Buenos Aires.

Il mandato d’arresto era stato firmato dal GIP Manuel De Campos, il capo ultras di una delle torcide più calde del  Boca Juniors è accusato di essere coinvolto nell’omicidio di Ernesto Cirini avvenuto il 29 Agosto 2011 nei pressi dell’incrocio tra le vie Caaguazù e Pieres nel quartiere di Liniers, secondo l’accusa Cirini avrebbe litigato con 3 persone, queste persone poi lo avrebbero aggredito e pestato a sangue.

Cirini si è spento il giorno dopo in ospedale. Mauro Martin si trova nella cella dei Tribunali di Buenos Aires in attesa dell’udienza per la convalida dell’arresto.

Al momento non ci sono altre notizie sul vero capo d’imputazione ma in teoria dovrebbe trattarsi di un omicidio avvenuto durante una rissa, in questo momento si può dimostrare che Martin  ha partecipato e picchiato   Cirini ma non si può dimostrare chi dei tre  ha dato il colpo di grazia allo sfortunato, quindi la pena secondo il Codice Penale potrebbe variare dai 2 ai 6 anni, e per questi tipi di omicidi gli imputati possono chiedere la scarcerazione fino a quando la condanna diventerà definitiva, quindi verosimilmente tra qualche giorno Mauro Martin sarà nuovamente libero.