Calcio, la Serie A sciopera. Fenucci: "Una prova di muscoli"

Pubblicato il 27 Agosto 2011 - 08:58 OLTRE 6 MESI FA

La Serie A sciopera

Roma- ”Nel merito della vicenda che ha portato allo slittamento del campionato ritengo che la Lega ha espresso una posizione unanime perche’ le tematiche in ballo erano rilevanti per alcune squadre.

C’e’ stata quindi una posizione comune forte. Ma anche i calciatori hanno preso una posizione forte, peraltro su temi come quello degli allenamenti differenziati che negli anni hanno prodotto pochissimi contenziosi”: queste le parole dell’amministratore delegato della Roma, Claudio Fenucci, sulla trattativa per il rinnovo del contratto collettivo tra Lega di Serie A e Assocalciatori che ha portato allo slittamento della prima giornata del campionato.

”E’ una prova di muscoli forse inadatta visto il particolare periodo storico che stiamo vivendo – prosegue Fenucci – Speriamo adesso che al posto dei muscoli ci sia spazio per il cervello e che si arrivi a un accordo ponte annuale che ci permetta di discutere su tematiche anche piu’ importanti di quelle oggi presenti sul tavolo della trattativa e che si arrivi a riformulare un nuovo contratto collettivo. Sarebbe ad esempio importante ridiscutere quella diseconomia di sistema che ad oggi vede i club versare il 70% dei propri introiti ai calciatori”.