Calcio, la prima vittoria nella storia di Samoa. In campo anche un trans

Pubblicato il 24 Novembre 2011 11:18 | Ultimo aggiornamento: 24 Novembre 2011 11:29

ROMA – Ce l’hanno fatta: per la prima volta la nazionale di calcio delle Samoa americane, ultima nella classifica della Fifa, è riuscita a vincere una gara ufficiale.

E’ successo in un match della zona Oceania delle qualificazioni mondiali, in cui i samoani hanno battuto Tonga per 2-1. Si è giocato ad Apia, nell’impianto intitolato al presidente della Fifa Joseph Blatter.

Per conquistare il suo primo storico successo le Samoa Americane hanno utilizzato, fra gli altri, un calciatore transessuale, il 23enne difensore centrale Johnny Saelua. Ad andare in gol sono stati Ott e Luani.

Nello stesso impianto si sono sfidati anche Samoa ed Isole Cook, con il successo dei samoani per 3-2. Proprio le Isole Cook saranno i prossimi avversari di Saelua e compagni. Intanto, grazie al loro primo storico successo, le Samoa Americane sono al comando di questo gruppo a quattro che qualificherà la vincitrice alla fase successiva, in cui giocherà nel girone che comprende anche Vanuatu, Nuova Caledonia e Tahiti. Nell’altro raggruppamento ci saranno invece Fiji, Isole Salomone, Papua Nuova Guinea e gli ‘All Whites’ della Nuova Zelanda avversari dell’Italia a Sudafrica 2010.

Le prime due di ciascun gruppo disputeranno il quadrangolare finale da cui uscira’ la rappresentante dell’Oceania che giochera’ un doppio spareggio con una nazionale della zona Concacaf per un posto a Brasile 2014.

Oltre ad essere ultima nella classifica Fifa, la squadra delle Samoa Americane possiede un altro poco invidiabile record. E’ infatti la nazionale che ha subito la maggiore ‘goleada’ di tutti i tempi: successe nell’aprile del 2001, quando venne surclassata per 31-0 dall’Australia.

[gmap]