Champions League/ Il Guardian a sorpresa: a Roma tutte le finali, la città ha un’irresistibile aura

Pubblicato il 28 maggio 2009 18:05 | Ultimo aggiornamento: 28 maggio 2009 19:37

roma_finale_champions_league_2009«Perché non fare dello Stadio Olimpico la sede permanente della finale di Champions League?  Una finale, disputata ogni anno a maggio a Roma, avrebbe un’inevitabile e irresistibile aura, simile a quella della partita di ieri sera». Così il quotidiano britannico Guardian chiude l’articolo dedicato alla finale di Champions League tra il Manchester United ed il Barcellona disputata allo stadio Olimpico di Roma e vinta dal Barcellona per due a zero.

Un bilancio totalmente positivo per il quotidiano, tutto a vantaggio di Roma e a discapito di Mosca, che ospitò la finale nel 2008.  Il quotidiano inglese, ha sottolineato l’atmosfera europea che si è respirata in questi giorni nella Capitale italiana. «Roma – si legge nell’articolo – può non essere più la capitale politica d’Europa, ma solo quella artistica e spirituale. Tuttavia ha ancora un glamour e una vitalità che poche città possono vantare, di sicuro non la capitale politica d’Europa, Bruxelles».

Da qui l’idea di eleggere Roma a sede permanente delle finali di Champions. Entusiasta anche il titolo dedicato alla finale dalla principale agenzia di stampa inglese, la Reuters, secondo la quale «Roma mette a tacere le critiche con una finale di Champions liscia come l’olio».

Il grazie del sindaco di Roma Gianni Alemanno. Ricevuta la notizia, il sindaco Alemanno ha dichiarato: «Ringraziamo il quotidiano The Guardian che, con un fair play tutto britannico, ha sostituito le polemiche della vigilia con un grande riconoscimento per la nostra Città. Con questi giudizi positivi Roma si candida veramente ad essere una grande capitale internazionale dello sport».