Ciclismo, Walter Passuello è morto a Livorno dopo una caduta nel suo negozio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 Gennaio 2020 17:32 | Ultimo aggiornamento: 15 Gennaio 2020 17:32
Ciclismo, Walter Passuello è morto a Livorno dopo una caduta nel suo negozio

Ciclismo, Walter e Domenico Passuello in una foto Instagram

LIVORNO – Grave lutto per il mondo del ciclismo italiano. Walter Passuello è morto improvvisamente a 68 anni dopo una caduta nel suo negozio di Livorno. E’ stato un ciclista professionista per dieci anni, dal 1976 al 1986. Walter Passuello è morto mentre stava lavorando nell’officina nel retro del suo negozio, sarà un medico legale a chiarire se la caduta sia stata causata da un malore o meno.

Chi era Walter Passuello, dalla Gazzetta dello Sport. Passuello era diventato professionista nel 1976 con la maglia della Società Ciclistica Cuneo, era poi passato a Zonca, Gis, Sammontana, Vivì, prima del ritorno alla Gis e del ritiro, nel 1986, con la maglia della Atala.

Non aveva mai vinto una gara, l’unico successo a squadre nella cronostaffetta in Abruzzo (tra i compagni anche Moser) nel 1984. Aveva poi aperto un negozio di bici insieme alla moglie. Il figlio di Walter, Domenico, dopo essere stato professionista si è dedicato al triathlon.