Cori antisemiti e Heysel in Juve-Fiorentina, rinvio a Procura

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 Marzo 2014 18:24 | Ultimo aggiornamento: 10 Marzo 2014 18:30
Cori antisemiti e Heysel in Juve-Fiorentina, rinvio a Procura

La coreografia dei tifosi della Juve contro la Fiorentina (LaPresse)

ROMA – Nessun provvedimento, almeno per il momento, da parte del Giudice sportivo, per i cori antisemiti e gli striscioni offensivi in occasione di Juve-Fiorentina, e per i cori di discriminazione territoriale in Napoli-Roma.

Il Giudice ha, infatti, chiesto un supplemento di indagini alla Procura federale che “anche tramite l’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive presso il Ministero dell’Interno” dovrà “riferire ogni ulteriore circostanza utile per valutare la dimensione e la percettibilità di tale condotta”.

Nel mirino del Giudice e della Procura ci sono i cori antisemiti provenienti dal settore della Curva Sud dei tifosi bianconeri, e gli striscioni con riferimento alla tragedia dell’Heysel da parte dei tifosi della Fiorentina, oltre ai cori di discriminazione territoriale attribuiti ai sostenitori della Roma.

Queste le multe inflitte alle società: 30.000 euro al Napoli “per avere suoi sostenitori, nel corso della gara, fatto esplodere nel recinto di giuoco alcuni petardi e lanciato nel settore occupato dai sostenitori della squadra avversaria due bengala e due bottiglie di plastica; per avere inoltre, prima dell’inizio della gara, indirizzato un fascio di luce-laser verso un calciatore della squadra avversaria”.

30.000 euro alla Roma “per avere, nel corso della gara, un componente della panchina con funzione di allenatore in seconda, fatto uso reiteratamente di una apparecchiatura rice-trasmittente (Regola n. 4 del Regolamento del giuoco del calcio); con recidiva specifica; per avere suoi sostenitori fatto esplodere nel proprio settore un petardo, cagionando in tal modo lesioni personali ad uno steward”.

2.000 euro all’Inter “per avere suoi sostenitori, nel corso della gara, nel proprio settore, fatto esplodere due petardi”.