Coronavirus, Acerbi contro Lotito: “Meglio una settimana in più a casa che ricadere nel tunnel…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 Aprile 2020 14:19 | Ultimo aggiornamento: 8 Aprile 2020 16:22
acerbi lotito coronavirus

Coronavirus, Acerbi risponde a Lotito: “Meglio restare una settimana in più in casa” (foto Ansa)

ROMA – Francesco Acerbi prende le distanze da Claudio Lotito. Il difensore centrale della Lazio e della Nazionale Italiana non ha la stessa fretta del suo presidente di tornare ad allenarsi.

Acerbi è stato chiaro nel corso di una intervista rilasciata a repubblica.it: “Meglio restare una settimana in più a casa che ricadere nel tunnel…”.

Insomma, per Lotito la squadra deve tornare ad allenarsi immediatamente, nonostante esista ancora la minaccia rappresentata dal coronavirus, mentre per Acerbi ci vuole maggiore prudenza.

Acerbi è prudente: “Coronavirus? Meglio una settimana in più in casa…”.

“Bisogna rispettare le regole imposte dal governo: meglio stare a casa una settimana in più che sbrigarsi a far ripartire tutto e poi ritrovarci nel tunnel per altri mesi. La priorità è uscire da questo periodo terribile.

Il Papa? È stato tristissimo vederlo da solo nella Roma vuota, e pregare sotto la pioggia in una Piazza San Pietro deserta.

Lì forse ho realizzato ancora meglio il dramma che stiamo vivendo. Tanti morti, troppi. Dobbiamo avere rispetto per loro e per i medici, per gli infermieri, per chi è impegnato in prima linea in questa battaglia.

La cosa peggiore, per me, è questa situazione ibrida. L’incertezza procura malessere.

Non sai quando passerà, quando si tornerà in campo. Come spinta per la gente, come segnale di fiducia, sarebbe importante riprendere il campionato: si può giocare anche ad agosto, a porte chiuse” (fonte repubblica.it).