Coronavirus, Matthew Longstaff dà l’esempio: il calciatore meno pagato della Premier si è ridotto lo stipendio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 Aprile 2020 17:11 | Ultimo aggiornamento: 16 Aprile 2020 17:13
Coronavirus, Matthew Longstaff dà l'esempio: il calciatore meno pagato della Premier si è ridotto lo stipendio

Coronavirus, Matthew Longstaff dà l’esempio: il calciatore meno pagato della Premier si è ridotto lo stipendio (foto Ansa)

LONDRA (INGHILTERRA) – Mentre i club di Premier League e l’associazione calciatori si fanno la guerra sul tema degli stipendi dei giocatori, il calciatore più “povero” d’Inghilterra ha voluto dare il buon esempio.

Matthew Longstaff ha 20 anni, gioca nel Newcastle e guadagna appena 850 sterline a settimana, 3398 sterline al mese e 40776 sterline all’anno.

Quando è il calciatore meno pagato a dare l’esempio, la storia di Matthew Longstaff.

Guadagna 850 sterline (circa 975 euro) a settimana, quindi con il suo stipendio mensile pari a circa 3900 euro il ventenne Matthew Longstaff del Newcastle è il calciatore meno pagato in assoluto della Premier League.

Ma non per questo rinuncia a dare il proprio contributo nell’ambito della lotta alla pandemia del Covid-10, così ha deciso di tagliarsi il 30% dello stipendio.

Sarà devoluto per opere di carità a favore di chi soffre a causa del coronavirus, nell’ambito dell’iniziativa della Premier League “Players Together”.
   

Su Twitter la sua storia è stata ripresa da molti e in tanti per commentare hanno utilizzato l’iconcina con le mani che applaudono.

I primi a farlo, ovviamente, i tifosi dei ‘Magpies’, di cui Longstaff è già diventato uno dei beniamini dopo il debutto in prima squadra, con gol, contro il Manchester United (fonte Ansa).