Il parrucchiere di Cristiano Ronaldo ucciso a coltellate a Zurigo

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 3 Novembre 2019 18:36 | Ultimo aggiornamento: 3 Novembre 2019 22:20
Cristiano Ronaldo parrucchiere ucciso coltellate a Zurigo fermato brasiliano

Cristiano Ronaldo con il suo parrucchiere (foto da Instagram)

TORINO – Cristiano Ronaldo è in lutto per la morte del suo parrucchiere personale Ricardo Marques Ferreira. Il noto hair stylist dei vip, è stato trovato in una pozza di sangue in una camera di hotel a Zurigo, in Svizzera. Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, citando media locali, il corpo dell’uomo sarebbe stato trovato dalla donna delle pulizie dell’hotel che avrebbe dato l’allarme chiamando le forze dell’ordine. Sempre secondo i media locali, nella stanza dell’albergo, lo scenario sarebbe stato macabro con sangue dovunque e tanta puzza di alcol. Per l’omicidio del parrucchiere dei vip, sarebbe stato fermato un uomo brasiliano di 39 anni. 

Tornando al rapporto professionale tra Cristiano Ronaldo e Ricardo Marques Ferreira, ci sono immagini su Instagram che mostrano i due insieme in occasione di un servizio fotografico del 2015 quando il fuoriclasse della Juventus e della Nazionale Portoghese indossava ancora la maglia del Real Madrid.

Poche ore fa, ha parlato la mamma di Cristiano Ronaldo: “Senza mafia nel calcio, mio figlio avrebbe vinto di più”.

Maria Dolores Aveiro, mamma di Cristiano Ronaldo, ha parlato dei trofei vinti in carriera dal figlio a margine di un evento che si è tenuto a Madeira, in Portogallo. Secondo la mamma di Ronaldo, senza mafia nel calcio, il figlio avrebbe vinto più trofei. Le sue dichiarazioni sono riportate dal Corriere dello Sport in collaborazione con Italpress.

“C’è una mafia nel calcio, è la parola più adeguata per definirla. Se non ci fosse questa mafia, mio figlio avrebbe vinto più Palloni d’Oro. Se andate a vedere tutto quello che è successo, vi renderete conto che si tratta di mafia. Se fosse spagnolo o inglese, non avrebbero fatto quello che hanno fatto, ma siccome è portoghese e di Madeira succede questo. Pallone d’Oro 2019? Non so se glielo daranno ma ci spero. Credo che se lo meriti se andiamo a vedere quello che ha fatto durante la stagione”.