Discriminazione, Milan pensa: denunciare tifosi o segmentazione curva?

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 Ottobre 2013 10:48 | Ultimo aggiornamento: 21 Ottobre 2013 10:48
milan curva sud

La Curva Sud del Milan (LaPresse)

MILANO – Come scrive il Corriere della Sera di lunedì 21 ottobre, il Milan sarebbe pronto a denunciare i propri tifosi in caso di cori che mettano a rischio squalifica il campo di gioco.

Arianna Ravelli scrive:

La società non è più disposta ad accettare e ha intenzione di fare «tutto quello che si può, anzi di più» per fermare il fenomeno. La palla è passata all’avvocato Leandro Cantamessa che sta studiando anche una denuncia contro ignoti. «Noi siamo i danneggiati», ripete Galliani.

L’altra idea è quella della «segmentazione» della curva (da capire se applicabile già questa stagione): spacchettarla in tre mini-settori, che dovranno avere nomi diversi ed essere fisicamente separati.

Un modo per punire solo i colpevoli. Che il Milan cercherà di identificare anche con le telecamere e, appunto, magari anche di denunciare. Oggi il giudice sportivo si pronuncerà sui cori di sabato: visto che ci sono nuove norme si dovrebbe ripartire da zero, l’episodio essere considerato il primo e il Milan potrebbe anche godere della condizionale, ma è chiaro che, se la linea delle curve è questa, la chiusura è solo posticipata.