F1, Gp Australia. Libere: volano Red Bull e McLaren, Alonso insegue

Pubblicato il 25 Marzo 2011 - 08:43 OLTRE 6 MESI FA

Fernando Alonso (foto LaPresse)

MELBOURNE – Cominciano nel segno della Red Bull di Mark Webber le prime libere della stagione 2011 di Formula 1 in vista del Gran Premio d’Australia. La seconda sessione, invece, è stata dominata dalle McLaren.

Prima sessione. Sul circuito dell’Albert Park di Melbourne, il pilota di casa ha messo la firma sul miglior tempo proprio all’ultimo giro della sessione della mattina con un 1’26”831, precedendo il compagno di squadra e campione del mondo Sebastian Vettel (1’27”158). Terza miglior prestazione per la Ferrari di Fernando Alonso in 1’27”749 davanti alla Mercedes di Nico Rosberg (1’28”152) ed alla Williams di Rubens Barrichello (1’28”430). Sesto tempo per la McLaren di Jenson Button (1’28”440) che ha preceduto il compagno di squadra Lewis Hamilton (1’28”483). Ottava l’altra Mercedes guidata da Michael Schumacher in 1’28”690, mentre la Ferrari 150° Italia guidata dal brasiliano Felipe Massa, autore di una uscita di pista ad inizio sessione, ha chiuso con l’undicesimo tempo in 1’28”842.

Seconda sessione. Dominio McLaren nella seconda sessione di prove libere in vista del Gran Premio d’Australia. Nel pomeriggio della Formula 1 di scena all’Albert Park di Melbourne, il più veloce è stato l’inglese Jenson Button in 1’25”854 davanti al compagno di squadra Lewis Hamilton capace di un 1’25”986. Ad un passo dalle due frecce d’argento la Ferrari 150° Italia di Fernando Alonso con un 1’26”001 che vale il terzo crono. Dietro allo spagnolo le due Red Bull rispettivamente con Sebastian Vettel (1’26”014) e Mark Webber (1’26”283). Sesta miglior prestazione per la Mercedes di Michael Schumacher in 1’26”590 davanti all’altra Rossa di Felipe Massa (1’26”789). Ventesimo crono per Jarno Trulli che con la sua Lotus sponsorizzata Renault non è andato oltre un 1’30”912. Un solo giro senza nessun riscontro cronometrico per l’altro italiano alla guida della Hispania Racing Vitantonio Liuzzi, entrato in pista solo per pochi secondi al termine delle libere.

Ferrari con simbolo giapponese. Nel giorno del debutto sul tracciato dell’Albert Park di Melbourne (Australia), sede del primo atto del Campionato del Mondo di Formula 1, entrambe le vetture della scuderia Ferrari Marlboro espongono un particolare simbolo dedicato al Giappone. Con un adesivo applicato sul supporto dell’ala anteriore delle due 150 Italia affidate a Fernando Alonso e Felipe Massa, raffigurante la bandiera nipponica sormontata da una scritta (Forza Giappone), la Ferrari ha voluto dare un segno di solidarieta’ al paese colpito dalla sconvolgente tragedia dell’11 marzo scorso.