“Festino con 30 escort”: la nazionale del Messico nella bufera

di Redazione blitz
Pubblicato il 6 giugno 2018 8:03 | Ultimo aggiornamento: 6 giugno 2018 8:03
messico festino

Messico, nazionale nella bufera: “Festino con 30 escort”

ROMA – Otto giocatori della nazionale messicana e trenta escort: è lo scandalo che infiamma il Messico a pochi giorni dall’inizio dei Mondiali. Secondo la rivista TV Notas, dopo l’amichevole con la Scozia nello stadio Azteca [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] (1-0 per i padroni di casa), i calciatori si sarebbero “rilassati” a Città del Messico organizzando una festa privata in compagnia di alcol e belle donne a pagamento. Il party sarebbe durato fino alla mattina seguente, in un via vai di macchine e prostitute.

I protagonisti sarebbero Memo Ochoa, Carlos Salcedo, Hector Herrera, Jesus Gallardo, i fratelli Giovani e Jonathan Dos Santos, Raul Jiménez e Marco Fabían, tutti attualmente in Danimarca dove il 9 giugno prossimo il “Tricolor” giocherà l’ultima amichevole con i padroni di casa prima del debutto in Russia, il 17 giugno contro la Germania.