Formazioni. Norvegia-Italia e Italia-Cipro (Under 21). Qualificazioni Europei

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 9 settembre 2014 12:43 | Ultimo aggiornamento: 9 settembre 2014 12:43
http://www.blitzquotidiano.it/sport/formazioni-norvegia-italia-antonio-conte-punta-su-zaza-ciro-immobile-1966986/

Antonio Conte (LaPresse)

ROMA – Oggi scendono in campo le Nazionali “A” ed Under 21 per le qualificazioni ai prossimi Europei. Si parte con Italia U21-Cipro alle ore 17 per arrivare a Norvegia-Italia alle ore 20.45.

QUALIFICAZIONI EUROPEI, NORVEGIA-ITALIA ORE 20.45

Probabili formazioni di Norvegia-Italia, partita di qualificazione a Euro 2016 in programma stasera (ore 20.45) a Oslo.

Norvegia (4-5-1): 12 Nyland, 17 Linnes, 23 Forren, 8 Nordtveit, 16 Elabdellaoui, 10 Elyounoussi, 6 Johansen, 19 Jenssen, 15 Skjelbred, 20 Daehli, 7 King. (1 Jarstein, 22 Hansen, 5 Flo, 21 Tettey, 11 Kamara, 18 Elyounoussi, 3 Semb Berge, 14 Morten Pedersen, 24 Konradsen, 25 Nielsen, 9 Samuelsen, 4 Hagen). All. Hoegmo.

ITALIA (3-5-2): 1 Buffon, 13 Ranocchia, 19 Bonucci , 5 Astori, 6 Candreva, 24 Florenzi, 16 De Rossi, 23 Giaccherini, 20 De Sciglio, 7 Zaza, 9 Immobile (22 Sirigu, 4 Ogbonna, 2 Maggio, 14 Darmian, 15 Pasqual, 21 Verratti, 28 Poli, 18 Parolo, 22 Destro, 11 El Shaarawy, 10 Giovinco, 26 Perin). All. Conte

Arbitro: Mazic (Ser) Quote Snai: 5,00; 3.40; 1,73.

Nei cinque precedenti in Norvegia, bilancio sfavorevole agli azzurri: due vittorie dei padroni di casa, due pareggi e un solo successo italiano, datato addirittura 27 maggio 1937, un 3-1 in amichevole, con rete di Meazza, doppietta di Piola e gol della bandiera scandinava di Danielsen. L’Italia non va in gol in terra di Norvegia da 196′: autore dell’ultimo sigillo, Totò Schillaci, al 29′ st di Norvegia-Italia 2-1, del 5 giugno 1991, qualificazioni agli Europei di Svezia 1992. Poi, si sommano i restanti 16′ di quella sfida e le intere finite 0-1 (3 giugno 2000, amichevole) e 0-0 (4 giugno 2005, qualificazioni ai Mondiali di Germania 2006).

Norvegia sempre in gol nelle ultime 10 partite casalinghe di qualificazione ai Campionati europei, per un totale di 20 marcature: ultimo digiuno il 19 novembre 2003: 0-3 contro la Spagna. Prima di quello stop, la Nazionale scandinava aveva sempre segnato anche nelle precedenti 14 partite casalinghe: di fatto, negli ultimi 25 confronti interni di qualificazione agli Europei, la formazione norvegese – davanti al proprio pubblico – non ha segnato solo nell’occasione contro la Spagna. Italia imbattuta, in incontri di qualificazione agli Europei, da 20 partite di fila, per un bilancio di 17 successi e tre pareggi.

L’ultimo ko risale al 6 settembre 2006: 3-1 a Parigi, contro la Francia. Nelle 12 partite d’esordio nei gironi di qualificazione alle fasi finali degli Europei, l’Italia ha perso solo una volta: il 20 novembre 1974 quando, a Rotterdam, venne superata 3-1 dall’Olanda, con reti di Boninsegna, poi di Rensenbrink e doppietta di Cruijff.

Nelle restanti 11 occasioni ha ottenuto sette successi e quattro pareggi. Da notare che l’Italia ha sempre segnato nei 12 incontri di debutto: 26 le reti totali realizzate. Dirigerò la partita il serbo Mazic, classe 1973, internazionale dal 2009, primo direttore di gara di quel Paese, da quando è tornato indipendente, a prendere parte ai Mondiali, durante Brasile 2014, dove ha diretto Germania-Portogallo 4-0 e Argentina-Iran 1-0, ambedue nella fase a gruppi. Primo incrocio in match ufficiali, sia contro la Norvegia, che contro l’Italia. (Ha collaborato Fooball data).

UNDER 21, ITALIA-CIPRO ORE 17.00 

L’Italia di Di Biagio alle 17.00 allo stadio “Teofilo Patini” di Castel Di Sangro (visibile su Rai 3) nel Gruppo 9, sfida in casa Cipro per tentare il sorpasso in classifica del Belgio primo del girone che con una partita in più giocata è solo a un punto di vantaggio.

Italia (4-2-3-1): Bardi; Zappacosta, Antei, Bianchetti, Biraghi; Sturaro, Viviani; Batocchio, Bernardeschi, Berardi; Belotti. All.: Di Biagio.

Cipro (4-4-2): Mytidis; Christofides, Themistocleous, Kousoulos, Englezou; Demetriou, Theodorou, Ioannou, Froxylias; Rhousias, Panayiotou. All.: Makridis.

Arbitro: Saha Amhof (Svizzera).