Gay/ Divorzio multimilionario per Martina Navratilova e Toni Layton. La campionessa di Wimbledon trascinata in tribunale dopo 8 anni di unione

Pubblicato il 26 Giugno 2009 14:47 | Ultimo aggiornamento: 26 Giugno 2009 14:47

Si tratta di un divorzio multimilionario quello che ha come protagonista la coppia gay più famosa del mondo: Martina Navratilova e la quasi ex moglie Toni Layton. Mentre negli Stati Uniti si celebrano i diritti dei gay, Toni Layton trascina la compagna in tribunale, minacciando di volerla ridurre sul lastrico: «Ha distrutto la mia vita», dichiara la moglie tradita che accusa Martina di averla «scaraventata per strada con soltanto i vestiti che avevo indosso». Dopo aver «cambiato la serratura delle sei magioni che condividevamo dal 2001», anno del loro matrimonio.

Oltre a svariati milioni, Toni Layton chiede la restituzione di ben 4 ville acquistate in comune, nonché di altri effetti personali fra cui sei automobili, un motoscafo, due jet-ski e due scooter,  gioielli, una bicicletta, vasi di ceramica, animali domestici e persino due fucili e una pistola.

Cecoslovacca star del tennis, storica rivale di Chris Evert, per ben nove volte vincitrice di Wimblendon, nel 1981 Martina Navratilova decide di rivelare il suo orientamento sessuale con un “outing” che scandalizza il mondo del tennis e non solo. Poi il matrimonio e adesso anche la separazione. Tecnicamente le due donne non potrebbero divorziare perché la Florida, Stato in cui entrambe risiedono, non riconosce la validità delle unioni omosessuali. Ma la Layton spera di avvalersi dell’accordo pre-nuziale in cui le due donne avrebbero acconsentito a «condividere in parti uguali tutte le proprietà e i beni acquisiti durante il nostro matrimonio».

La Navratilova, fa sapere la sua portavoce, sembra interessata a chiudere al più presto il match, vinta dal terrore che la ex compagna possa dare alle stampe un libro in cui intende rivealre «i molti segreti torbidi del passato e del presente di Martina, gli intrighi riguardanti l’arcirivale Chris Evert, la natura incestuosa della Women’s Tennis Association, nomi di ex amanti, conflitti di interesse negli affari».