Inter eliminata dalla Champions: “squadra senza benzina, eroi stanchi”

Pubblicato il 14 Aprile 2011 9:24 | Ultimo aggiornamento: 14 Aprile 2011 9:24

MILANO – L’eliminazione dalla Champions League dimostra che l’Inter ha “finito la benzina”. A dirlo è Xavier Jacobelli sul suo blog su Quotidiano.net: Jacobelli è stato direttore di Tuttosport e del Corriere dello Sport. Il giornalista ha cercato di analizzare i motivi della sconfitta dei nerazzurri con lo Schalke 04.

Secondo Jacobelli l’Inter “ci ha provato, con orgoglio e con dignità”, ma, ha spiegato il giornalista “è difficile scalare l’Everest in novanta minuti quando sei già in debito d’ossigeno”. Il tecnico Leonardo le ha provate tutte, riproponendo anche alcuni moduli tattici del suo predecessore Mourinho.

Ma il problema è, per l’autore dell’articolo, che gli interpreti non hanno più l’energia di un anno fa, quando dominavano in Italia e in Europa: “La verità è che gli Eroi sono stanchi: Sneijder, Eto’o, Maicon e Milito hanno steccato la partita che non dovevano sbagliare”.

Altro problema, evidenziato da Jacobelli, potrebbe essere stata la cacciata troppo frettolosa di Rafa Benitez, tecnico esonerato quando era ancora agli inizi della sua avventura interista: “L’estate scorsa, aveva inutilmente chiesto di svecchiare l’organico più vecchio dei campionati europei (età media: 29,6 anni) ingaggiando almeno tre rinforzi di prima qualità. In società non l’hanno ascoltato, anzi, l’hanno addirittura cacciato in dicembre”

Eppure, ricorda Jacobelli, “lo spagnolo aveva tagliato due traguardi su tre (Supercoppa di Lega e mondiale per club). Due imprese che, alla luce delle difficoltà e dell’ammutinamento di mezza squadra contro Benitez, oggi hanno del miracoloso”.