Milan, il nuovo stadio: 42mila posti, zona Portello, pronto nel 2020

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 Dicembre 2014 14:15 | Ultimo aggiornamento: 11 Dicembre 2014 14:15
Milan, il nuovo stadio: 42mila posti, zona Portello, pronto nel 2020

Milan, il nuovo stadio: 42mila posti, zona Portello, pronto nel 2020

MILANO – Avrà 42mila posti, si estenderà per 60mila metri quadri e, burocrazia e ostacoli vari permettendo, sarà pronto entro il 2020. E’ il nuovo stadio del Milan. Uno di quelli che, per ora, esiste solo su carta. Ma questa volta, come racconta sul Corriere della Sera Giacomo Valtolina, la società sembra fare sul serio con i lavori che sarebbero destinati all’avvio già nel 2015.

Per ora di concreto c’è pochino. L’area, per esempio, che è stata individuata nel quartiere di Portello, area Nord della città. Là c’è un quartiere da riqualificare e il Milan si è presentato alla gara d’appalto per l’ex fiera campionaria, bandito da Fondazione fiera Milano. Con il progetto stadio. Riveduto e corretto in base alla nuova area: 42mila posti (più o meno come lo Juventus Stadium) e non 55mila come pensato in un primo momento.

Una parte importante dei soldi dovrebbe venire da Emirates con cui la società della famiglia Berlusconi ha da poco firmato un contratto da 100 milioni in 5 anni.

Il resto è tutto da definire. Il progetto prevede uno stadio interrato fino a 15 metri: un modo per trattenere il rumore dei tifosi all’interno. Ovvero rendere lo stadio una bolgia senza assordare gli abitanti dei dintorni. E poi la concezione inglese dello stadio, quella senza barriere e con la distanza tifosi-campo ridotta all’osso.

Per sapere se l’area sarà quella bisognerà comunque aspettare il 15 gennaio, il giorno di scadenza della gara di appalto per la riqualificazione. Si è presentato il Milan, ci proverà anche qualcun altro?