Milan-Inter, gol annullato a Calhanoglu: decisivo il braccio di Kessie

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 21 Settembre 2019 21:19 | Ultimo aggiornamento: 22 Settembre 2019 14:15
Milan Inter Calhanoglu gol annullato Kessie mano

Milan, Calhanoglu nella foto di archivio dell’Ansa

MILANO – Il derby di Milano Milan-Inter è stato subito caratterizzato da un episodio da moviola. Al 22′, Calhanoglu aveva portato in vantaggio i rossoneri con un diagonale imprendibile per Samir Handanovic ma l’arbitro non ha concesso il gol al Milan perché aveva fermato il gioco poco prima. Cosa aveva visto l’arbitro? La palla era arrivata a Calhanoglu dopo un tocco con il braccio di Kessie su una giocata di un calciatore dell’Inter.

Quindi l’azione del gol di Calhanoglu era viziata sul nascere perché aveva ricevuto un assist non regolare. Il passaggio smarcante era stato effettuato da Kessie con il braccio. Si può discutere sulla volontarietà di questo tocco ma l’arbitro, assistito dai suoi collaboratori che si trovavano davanti ai monitor della stanza del var, ha deciso di far riprendere il gioco con una punizione per l’Inter. 

Milan-Inter, Antonio Conte e Marco Giampaolo al primo derby di Milano. 

Si tratta del primo vero esame per entrambi i club che sono reduci da prestazioni poco convincenti. Il Milan non è impegnato nelle coppe europee ma non ha convinto nell’ultimo match di campionato contro il Verona. I rossoneri hanno giocato gran parte del match in superiorità numerica, per l’espulsione di Stepinski, ma sono riusciti a vincere la gara solamente con un gol su rigore di Piatek. Il Verona ha spaventato il Milan con il palo clamoroso colpito da Valerio Verre. 

L’Inter è la regina del campionato ma arriva al derby di Milano dopo una pessima prestazione in Champions League contro lo Slavia Praga. I nerazzurri hanno esordito nella massima competizione europea per club con una prestazione davvero deludente contro lo Slavia Praga che era la cenerentola di un girone che include anche Barcellona e Borussia Dortmund. La squadra di Antonio Conte ha rischiato seriamente di perdere e alla fine ha strappato un uno a uno grazie ad una zampata di Barella.