Milan. La protesta del tifoso contro Suso: “Finché gioca suono il clacson”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 Ottobre 2019 11:17 | Ultimo aggiornamento: 21 Ottobre 2019 11:17
Milan. "Finché gioca Suso suono il clacson"

IL calciatore del Milan Suso (Ansa)

ROMA – Nonostante il cambio di allenatore il Milan non sa più vincere. Ieri, al Meazza di fronte ai propri tifosi, si è fatto raggiungere all’ultimo minuto dal neopromosso Lecce. Un 2 a 2 che per Pioli sa di beffa. Per chi ha assistito alla partita, sa di pericolosa conferma. Come con  Gianpaolo la squadra non decolla, i protagonisti attesi latitano, il tifoso mugugna.

I più esasperati se la prendono con Suso, la definizione di “Robben dei poveri” (copyright Umberto Smaila) sembra tagliata su misura sullo spagnolo. Anche ieri, azione da destra, finta e tiro di sinistro in area (il suo pezzo forte, l’unico?), parata. 

Un tifoso in particolare ce l’ha con lui. Da ieri sta ancora suonando il clacson come forma di protesta. Finché lo vede in campo lui suona: il disturbo della quiete pubblica come forma di contestazione, un buu amplificato.

Su twitter ha postato una serie di video di lui in mezzo al traffico con la mano fissa sul clacson. “Volevo dire all’Ac Milan che io, dato che non so più cosa fare, per protesta fino a che vedrò in campo Suso farò così: andrò in giro suonando il clacson perennemente, finché non vedo più Suso in campo”, spiega il tifoso nel primo video ‘promozionale’ nel quale invita il popolo rossonero “a questa forma di protesta”.

“Questa è una forma di protesta tutto sommato civile che si rende necessaria. Io ho preso l’impegno e proseguo, non me ne frega niente. Non credete che a me porti qualche vantaggio, probabilmente se mi fermano mi portano in caserma e dovrò spiegare all’appuntato che ho preso un impegno”.

“Se voi continuerete a schierare Suso dovrete spiegare alle autorità cosa c…sta succedendo in questo Paese, perché tutti vanno in giro suonando”.