Mondiali. Il polpo Paul in padella? Zapatero: “Manderò una squadra a proteggerlo”

Pubblicato il 8 Luglio 2010 14:01 | Ultimo aggiornamento: 8 Luglio 2010 16:42

Il premier spagnolo Josè Luis Zapatero

Le sorti del famoso polpo Paul sono in pericolo? A difenderlo ci pensa Zapatero. Il premier spagnolo scherza ai microfoni della Cadena Ser annunciando che ha intenzione di “mandare una squadra per proteggerlo, perché è stato davvero spettacolare che abbia pronosticato la vittoria della Spagna lì” in Germania.

Il celebre oracolo tedesco questa volta non ha fallito, come invece accadde agli Europei pronosticando la sconfitta che invece si è risolta in una vittoria della Coppa, e la paura dei tedeschi a caldo dopo la previsione si è trasformata in manacce di finire in padella se si fosse avverata la sconfitta.

Così è stato mercoledì 7 luglio. Le furie rosse hanno battuto per un gol a zero gli undici di Loew, che tornano a casa come detto dall’octopus veggente. Ma Zapatero sta veramente scherzando? Il dubbio viene visto che il ministro della Pesca Elena Espinosa, ha assicurato che ”lunedì in consiglio dei ministri Ue” chiederà  ”un divieto (di pesca) sul polpo Paul, perché non se lo mangino i tedeschi”.

Ma le preoccupazioni dell’esecutivo spagnolo erano già iniziate mercoledì: il ministro dell’Industria Miguel Sebastian aveva sperato che le previsioni dell’animale fossero vere e si era detto pronto a ”far rimpatriare” il polpo se si fossero avverate, per sottrarlo da possibili vendette germaniche.