MotoGp Valencia prove libere: Marquez 1°, Valentino Rossi…

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Novembre 2015 13:58 | Ultimo aggiornamento: 6 Novembre 2015 13:58
MotoGp Valencia prove libere: Marquez 1°, Valentino Rossi...

MotoGp Valencia prove libere: Marquez 1°, Valentino Rossi… (foto Ansa)

VALENCIA – Marc Marquez primo, Jorge Lorenzo secondo, Valentino Rossi quinto: sono i risultati delle prime prove libere sul circuito di Valencia, dove Rossi e Lorenzo si giocheranno domenica il titolo mondiale della MotoGp.

Marquez ha ottenuto il miglior tempo in 1’31″250 portando la sua Honda Hrc davanti alla Yamaha di Jorge Lorenzo (+0.184 millesimi) ed all’altra Honda di Dani Pedrosa (+0.303). Quarto tempo per la Ducati di Andrea Dovizioso (+0.392) e quinto per la Yamaha di Valentino Rossi (+0.415).

Quello di Valencia è già in anticipo il Gran Premio delle polemiche: a prescindere dai risultati nelle prove, infatti, Rossi partirà ultimo, dopo la penalizzazione ricevuta per il calcio che ha fatto cadere Marquez a Sepang. E per il Dottore sarà quindi un’impresa difendere i 7 punti di vantaggio su Lorenzo in classifica generale.

Paolo Ianieri su Gazzetta.it parla anche di un curioso fuori programma, un incontro tra tutti i piloti organizzato dalla federazione internazionale:

Si aspettavano una riunione nella quale, tutti assieme, si sarebbe parlato di quanto accaduto a Sepang due settimane fa, non certo il monologo in politichese di Vito Ippolito, il presidente della Federazione internazionale, mentre al suo fianco, Carmelo Ezpeleta, amministratore delegato della Dorna, restava spettatore silenzioso. “Dopo un po’ abbiamo iniziato a guardarci in faccia per dire, è uno scherzo o cosa?”, racconta un pilota. “Ci hanno detto che se anche avessimo voluto fare delle domande non ci avrebbero risposto, se non formalmente in un’altra sede e ci hanno distribuito un foglio che conteneva il discorso del presidente che parlava dei valori dello sport”. Valentino Rossi, Marc Marquez e Jorge Lorenzo ovviamente erano seduti ben lontani uno dall’altro e tra di loro non c’è stato nessun contatto, dialogo, confronto.

Rossi, Marquez e Lorenzo al mattino avevano già avuto un incontro separato con Ezpeleta, così il tanto atteso richiamo all’ordine dei protagonisti della MotoGP si è chiuso dopo un quarto d’ora scarso dall’inizio. “Nessuno di noi ha capito davvero che cosa volevano, probabilmente la Fim voleva mostrare di essere presente, ma mi sa che è arrivata un po’ tardi”, commenta un altro pilota.