Napoli torna in ritiro, lo ha deciso Ancelotti. Quindi De Laurentiis aveva ragione…

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 2 Dicembre 2019 19:06 | Ultimo aggiornamento: 2 Dicembre 2019 19:07
Napoli torna in ritiro, lo ha deciso Ancelotti. De Laurentiis aveva ragione

Napoli, Carlo Ancelotti nella foto Ansa

NAPOLI – Napoli in crisi. Ieri i campani hanno perso in casa contro il Bologna scivolando ad addirittura otto punti dalla zona Champions. La situazione peggiore se si vede il distacco da Lazio (10 punti), Juventus (16 punti) e Inter (17 punti). E per fortuna che il Napoli avrebbe dovuto lottare per lo scudetto… c’è il rischio concreto che non riesca a qualificarsi nemmeno per la prossima edizione della Champions League. 

Per questo motivo, Carlo Ancelotti, dopo un duro faccia a faccia con i calciatori nell’allenamento odierno, ha deciso di spedire nuovamente la squadra in ritiro a partire da mercoledì. Decisione tanto giusta quanto paradossale se pensiamo al fatto che tutti i problemi del Napoli sono nati proprio un mese fa quando i calciatori hanno rifiutato di andare in ritiro punitivo ribellandosi a De Laurentiis. 

Da qui la decisione del presidente del club campano di multare i calciatori campani e tutti gli altri problemi che ormai sono cosa nota. Oggi Ancelotti ha fatto la stessa cosa che aveva deciso De Laurentiis un mese fa, ha spedito sé stesso ed i calciatori in ritiro. Evidentemente il tanto criticato De Laurentiis aveva preso la decisione giusta. Non che ci volesse un genio perché il ritiro è il minimo sindacale quando si attraversa una crisi tecnica del genere.