Piqué attacca Neymar: “Ha danneggiato il Barcellona, vuole vincere il Pallone d’Oro”

Pubblicato il 16 dicembre 2017 16:20 | Ultimo aggiornamento: 16 dicembre 2017 16:20
pique-neymar

Piqué attacca Neymar: “Ha danneggiato il Barcellona, vuole vincere il Pallone d’Oro” ANSA

BARCELLONA (SPAGNA) –  Il trasferimento di Neymar al Psg ”è stato un danno per il Barcellona”: parola di Gerard Piquè che in una intervista all’inglese ‘The Telegraph’ parla della cessione del brasiliano, della Catalogna, e di Pep Guardiola.

‘”Con Neymar ho un ottimo rapporto – le parole del difensore del Barca – ma quando è andato via ha sicuramente arrecato un danno al club. Sono suo amico e ho cercato di essere giusto e onesto con lui, ma come tifoso del Barcellona fa male che sia andato via. Posso quindi capire che qualche nostro fan sia rimasto deluso.

Non è facile nel calcio di oggi trovare un giocatore che si lega in eterno a una squadra, abbiamo bisogno di motivazioni, di lottare per nuove sfide, Neymar vuole il Pallone d’Oro e per questo ha scelto di andare al Psg dove è la prima stella della squadra”.

Nell’intervista al ‘Telegraph’, Piquè parla anche della questione catalana: ”In Catalogna c’è molta gente che vuole la separazione dalla Spagna – spiega il difensore, il cui endorsment prima del referendum gli costò una dura contestazione da parte dei tifosi spagnoli – Parliamo di un 50 e 50, per questo è difficile. Quando c’è tanta gente che la pensa in maniera diversa è difficile trovare una posizione che soddisfi tutti’.

Piquè ha poi parole di elogio per l’ex tecnico del Barcellona, Pep Guardiola: “Per me è uno dei migliori tecnici del mondo, nei quattro anni in cui è stato con noi abbiamo vinto tanti titoli giocando un calcio diverso dal solito – dice – un calcio nuovo che adesso tutti cercano di imitare puntando sul possesso palla che ti assicura il controllo delle partite. Quello che sta facendo al Manchester City è incredibile, sta infrangendo ogni record.

Pensavo che l’anno scorso avrebbe vinto tutto, ma ha avuto bisogno di ambientarsi in Inghilterra, ma adesso si vede che i giocatori hanno capito cosa chiede l’allenatore, giocano un grande calcio e sono i favoriti in assoluto per vincere la Premier. Se dovessimo ritrovarci in una finale di Champions League – conclude – sarebbe bello”.