Nations League, Polonia-Portogallo 2-3: highlights, Piatek non basta, André Silva decisivo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 ottobre 2018 23:19 | Ultimo aggiornamento: 11 ottobre 2018 23:19
Nations League, Polonia-Portogallo 2-3: highlights, Piatek non basta, André Silva decisivo

Nations League, Polonia-Portogallo 2-3: highlights, Piatek non basta, André Silva decisivo

CRACOVIA (POLONIA) – Il Portogallo vince 3-2 in rimonta contro la Polonia e consolida il primato nella Nations league con sei punti. Un risultato che complica il cammino dell’Italia che domenica affronterà proprio la Polonia in una partita da vincere assolutamente se si vuole evitare la retrocessione: azzurri e polacchi hanno un punto ciascuno e la vittoria garantirebbe la permanenza nella Lega A di Nations league.

Polonia e Portogallo si affrontano in un match che ha tanti spunti. Occhi puntati sul gioiellino del Genoa (e capocannoniere della serie A con 9 reti) Krzysztof Piatek, schierato dal primo minuto dal ct Brzeczek al fianco di Lewandowski, spazio anche agli “italiani” Zielinski, Bereszynski e Szczesny. Il Portogallo, anche senza Cristiano Ronaldo (che prima del fischio d’inizio ha mandato un in bocca al lupo ai suoi compagni con un post su Instagram “buona fortuna famiglia”), si conferma squadra solida.

Fernando Santos schiera André Silva dall’inizio, titolare anche il “napoletano” Mario Rui, mentre a centrocampo spazio a William Carvalho. Parte forte la Polonia che trova il gol del vantaggio dopo 18 minuti proprio con Piatek che di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo batte Rui Patricio allungando il suo bottino di gol di questo inizio stagione (9 in campionato, 4 in coppa Italia e ora 1 con la maglia della Nazionale). Il Portogallo reagisce e trova il gol del pareggio al 32′ con l’ex milanista Andrè Silva che finalizza nel migliore dei modi un assist di Pizzi.

La Polonia accusa il colpo, i lusitani invece prendono campo sul finire del primo tempo ribaltano il risultato: è il 43′ quando Rafa Silva stoppa in area un lunghissimo lancio di Ruben Neves, da centrocampo, beffando Fabianki e l’accorrente Glik la cui deviazione è determinante. A inizio ripresa (7′) arriva il 3-1 per il Portogallo a firma Bernardo Silva.

La Polonia accusa il colpo ma non si arrende e al 32′, grazie ad un bel gol di Blaszczykowski dal limite riapre la partita mentre i portoghesi protestano perché a loro avviso il pallone crossato da Grosicki sarebbe uscito. Gli ultimi minuti sono un vero e proprio forcing con il Portogallo che sfiora almeno in un paio di occasioni il gol del 4-2 mentre la Polonia non riesce ad affondare. Finisce 3-2 per i lusitani.