Segna Ramsey, muore un vip: Bin Laden, Steve Jobs, Whitney Houston

Pubblicato il 13 Febbraio 2012 18:49 | Ultimo aggiornamento: 13 Febbraio 2012 18:49

Aaron Ramsey (LaPresse)

LONDRA – Ha segnato Aaron Ramsey? Chi lascerà questa Terra stavolta? Battuta macabra eppure con un fondo di verità. Il talento dell’Arsenal, infatti, come racconta la Gazzetta dello Sport, ha un suo personalissimo record, tutt’altro che invidiabile: ogni volta che segna, nelle 24 ore successive muore un vip.

L’ultima rete, infatti, Ramsey l’ha segnata sabato al Sunderland: meno di 24 ore prima della morte di Whitney Houston. Coincidenze, ovviamente. Eppure è almeno il quarto centro con lutto che riguarda il giocatore dell’Arsenal.

A maggio scorso, infatti, il giorno successivo a un suo gol al Manchester United, fu “terminato” Bin Laden. A ottobre, invece, Ramsey è andato in gol contro il Tottenham tre giorni prima della morte di Steve Jobs. Qualche mese dopo, invece, in Libia è stato ucciso Gheddafi. Chi aveva segnato, il giorno prima, in Champions League contro il Lione? “Proprio lui”, direbbero i telecronisti: Aaron Ramsey.