Roberto Baggio a Coverciano con i calciatori disoccupati

Pubblicato il 20 luglio 2010 19:58 | Ultimo aggiornamento: 20 luglio 2010 20:20
roberto baggio

Roberto Baggio

Roberto Baggio è a Coveerciano: si è presentato puntuale alle 8 di stamani per assistere al primo allenamento, poi alle 10,30 si è spostato in Aula Magna per seguire la prima lezione su tecnica calcistica dell’allenatore Biagio Savarese che ha aperto ufficialmente il tradizionale ritiro per i giocatori senza contratto organizzato dall’Aic, il sindacato calciatori.

”E’ un onore averlo qui con noi – ha commentato Nicola Bosio, responsabile delle relazioni esterne dell’Aic – la sua presenza fa piacere a tutti i partecipanti al ritiro. Di qualcuno è stato avversario, con altri ha giocato assieme come il portiere Aldegani ai tempi del Milan. Ma per la maggioranza di chi è qui però Roberto è il campione che ha fatto sognare”.

L’ex Pallone d’oro non ha voluto alcun privilegio (ha pagato anche la quota di 200 euro per partecipare al ritiro): avrebbe potuto alloggiare in un hotel fuori Coverciano o da suo fratello che vive a Firenze, invece ha scelto di stare nell’albergo del Centro tecnico federale insieme a tutti gli altri e dividere con loro l’intera giornata, fra campo (anche se per i suoi noti problemi fisici non si allena, al massimo un po’ di corsa e qualche esercizio, né parteciperà alle amichevoli: anzi nell’occasione ne approfitterà per stare un po’ con la famiglia), lezioni di tecnica calcistica e metodologia d’allenamento (tre al giorno, anche dopo cena) e spogliatoio.

Un programma insomma fitto e impegnativo. Al suo arrivo Baggio è stato circondato dagli ex colleghi che gli hanno chiesto un autografo o di farsi fotografare assieme e a tutti ha mostrato la massima disponibilità.

Niente dichiarazioni ufficiali invece ai media: per quelle ci sarà tempo, ha fatto sapere, anche perché sul suo futuro incarico di presidente del Settore Tecnico della Figc nulla è stato ancora deciso, bisognerà attendere l’incontro con il presidente federale Giancarlo Abete previsto tra fine mese e i primi di agosto.

Così adesso l’ex campione di Caldogno ha scelto di concentrarsi insieme ai senza contratto unicamente su queste tre settimane di ritiro a Coverciano, laddove in passato tante volte è stato con la Nazionale.