Roma-Real, mano di Vazquez: Kolarov protesta, arbitro non assegna né rigore né punizione

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 novembre 2018 22:03 | Ultimo aggiornamento: 27 novembre 2018 22:03
Roma-Real, mano di Vazquez: Kolarov protesta, arbitro non assegna né rigore né punizione

Roma-Real, mano di Vazquez: Kolarov protesta, arbitro non assegna né rigore né punizione

ROMA – Il primo tempo della partita di Champions League tra la Roma e il Real Madrid è terminato sul punteggio di zero a zero grazie all’errore clamoroso di Under a porta vuota e ad alcune decisioni arbitrali discutibili. A metà primo tempo, Kolarov ha superato Vazquez che ha provato a fermarlo toccando il pallone con la mano. Il calciatore serbo, prima di continuare l’azione e concludere a rete, ha protestato con l’arbitro chiedendo il calcio di rigore. Ma il tocco con la mano era in area di rigore o fuori? Siamo al limite ma quello che è clamoroso è che l’arbitro non ha assegnato né il rigore né la punizione. Il tocco con la mano era netto e soprattutto volontario. C’era la chiara intenzionalità di fermare Kolarov che era proiettato verso la conclusione a rete. 

La mano di Vazquez sui media spagnoli

LEGGI ANCHE:
Classifica, calendario, risultati e marcatori del campionato di Serie A.
Come funziona l’abbonamento a Dazn per vedere le partite di Serie A.
I siti legali dove vedere in streaming le partite di calcio.