Serie B, risultati e classifica 28° giornata: Empoli primo, poi Frosinone e Palermo

Pubblicato il 27 febbraio 2018 23:18 | Ultimo aggiornamento: 27 febbraio 2018 23:18
Serie B, risultati e classifica 28° giornata: Empoli primo, poi Frosinone e Palermo

Serie B, risultati e classifica 28° giornata: Empoli primo, poi Frosinone e Palermo. ANSA/LANNINO

ROMA – Risultati e classifica dopo la 28° giornata del campionato italiano di calcio di Serie B.

Serie B, risultati 28/a giornata

Bari-Spezia rinviata
Cesena-Pro Vercelli rinviata
Cremonese-Frosinone 2-2
Empoli-Avellino 1-1
Entella-Cittadella 0-1
Novara-Foggia 0-1
Palermo-Ascoli 4-1
Perugia-Brescia rinviata
Pescara-Carpi rinviata
Venezia-Ternana 2-0
Salernitana-Parma 0-1 (ieri).

Classifica Serie B

P G V N P GF GS
Empoli 51 28 14 9 5 60 36
Frosinone 50 28 13 11 4 51 34
Palermo 47 28 12 11 5 37 25
Cittadella 45 28 13 6 9 42 33
Bari 44 27 13 5 9 39 35
Venezia 43 28 10 13 5 35 26
Parma 41 28 11 8 9 34 26
Spezia 39 27 10 9 8 29 24
Cremonese 39 28 8 15 5 35 28
Perugia 37 27 10 7 10 45 41
Carpi 37 27 9 10 8 23 30
Foggia 37 28 10 7 11 44 47
Pescara 36 27 9 9 9 35 42
Avellino 34 28 8 10 10 38 42
Brescia 33 27 8 9 10 28 31
Novara 31 28 8 7 13 31 35
Salernitana 31 28 6 13 9 35 43
Entella 29 28 6 11 11 30 38
Cesena 28 27 6 10 11 39 49
Pro Vercelli 27 27 6 9 12 31 43
Ascoli 26 28 6 8 14 26 45
Ternana 22 28 3 13 12 40 54.
– Bari, Spezia, Perugia, Brescia, Cesena, Pro Vercelli,
Pescara e Carpi una partita in meno.

Commento sul campionato di Serie B

Termina 2-2 la sfida tra Cremonese e Frosinone allo stadio Zini. Un tempo a testa per le due squadre con la Cremonese avanti 2-0 nel primo tempo e poi raggiunta dai ciociari nella ripresa (grazie all’ingresso di Ciofani e Ciano). La Cremonese passa in vantaggio al 18′ su calcio di rigore per una spinta di Ariaudo su Castrovilli. Dagli undici metri realizza Scappini. Passano 13′ ed è ancora rigore per i grigiorossi per spinta di Brighenti su Arini. Questa volta è Piccolo a mettere la palla in rete per il 2-0. La reazione del Frosinone al 37′ con una mischia in area Cremonese ma senza la stoccata vincente. Poi Longo inserisce Daniel Ciofani e Ciano e la musica cambia. Al 20′ arriva il 2-1 proprio con Ciofani che sorprende Ujkani con una mezza rovesciata da fuori area. Al 28′ arriva il pari, ancora su rigore, per fallo di mano di Claiton. Dagli undici metri realizza Ciano. Fino alla fine non ci saranno grandi emozioni con le due squadre che preferiscono evitare rischi e chiudere sul pareggio.

Vince in rimonta il Palermo contro l’Ascoli per 4-1. Al Barbera i rosanero risolvono una situazione complicata partendo dallo 0-1 del primo tempo firmato da Bianchi al 42′. Il Palermo pareggia al 1′ della ripresa con Rispoli: cross di Szyminski per Dawidowicz che tira rasoterra, la palla deviata dalla difesa bianconera finisce sui piedi di Rispoli che deve solo appoggiare in rete da pochi passi. Coronado firma il 2-1 due minuti più tardi completando il recupero. Il brasiliano che si accentra tutto col destro e supera Lanni con una conclusione deliziosa a giro. Tris di Rispoli al 10′. Nel finale il Palermo continua a premere e Nestorovski va in rete con una punizione magistrale al 38′.

Perde ancora in casa il Novara una sfida molto importante in chiave salvezza: il Foggia passa per 1-0 con rete di Duhamel. Neppure aver giocato per un’ora con un uomo in più (Greco si era fatto espellere al 27′ del primo tempo per doppia ammonizione) è stato sufficiente agli azzurri di casa per riuscire almeno a pareggiare. Troppi errori di tiro, troppi passaggi sbagliati, troppa tensione: al Novara non è riuscito praticamente niente. Il gol della vittoria del Foggia (la quarta consecutiva in trasferta) è arrivato al 12′ del primo tempo: Duhamel dal limite ha tirato in porta, Chiosa ha lisciato davanti a Montipò e la palla è finita lentamente in rete.

Ancora un successo interno per il Venezia di Pippo Inzaghi, che piega 2-0 il fanalino di coda Ternana. Sblocca un colpo di testa di Domizzi al 34′ pt su corner di Stulac, ma la squadra di De Canio contesta la concessione dell’angolo per una presunta deviazione di Vitiello su un diagonale di Pinato. Nella ripresa, all’8′, il Venezia potrebbe chiudere i conti, ma Zigoni (che si era procurato il penalty con anche l’espulsione di Valjent) si fa parare il rigore da Sala. Nel finale, al 35′ st, arriva comunque il 2-0 di Stulac, con un rasoterra dal limite su assist di Frey.

Il Cittadella espugna il Comunale di Chiavari battendo 1-0 l’Entella e si mantiene nelle zone alte della classifica. Brutta sconfitta per i liguri che restano in zona play out. I veneti partono subito bene con il tiro di Schenetti che scheggia la traversa. Poi al 16′ Strizzolo non inquadra lo specchio della porta da buona posizione. I liguri non riescono a reagire e al 42′ arriva il vantaggio degli ospiti. Sugli sviluppi di un corner, Strizzolo in area aggancia e in acrobazia serve Arrighini che al volo mette il pallone alle spalle del portiere di casa. Nella ripresa l’Entella si rende subito pericolosa La Mantia e De Luca che mettono a lato. Poi al 20′ sfortunati i liguri che colpiscono due pali in pochi secondi: prima con Gatto e poi con Crimi. Nel finale protesta la squadra di Chiavari per una caduta in area di Gatto ma l’arbitro fa proseguire.

Al ‘Castellani’ Empoli e Avellino pareggiano 1-1. Dopo una gara dominata per 95 minuti l’Empoli si fa raggiungere dagli irpini proprio nel finale, all’ultima azione del match, perdendo la possibilità di allungare sul Frosinone portandosi a +4. Invece l’Avellino è riuscito a segnare all’ultima palla messa in area avversaria, dopo una gara a senso unico, in cui l’Empoli ha totalizzato il 60% del possesso palla e dove il suo portiere Gabriel è stato inattivo. Così i toscani escono con l’amaro in bocca e la consapevolezza di aver gettato al vento una grossa occasione. L’Empoli va in vantaggio a fine primo tempo, al 39′, con Zajc servito da Di Lorenzo. Nella ripresa crea diverse palle gol con Caputo, Donnarumma e Pasqual. Un dominio assoluto e forse proprio questo andamento fa calare l’attenzione. Al contrario, l’Avellino ci crede fino all’ultimo istante e al 94′ pareggia durante l’ultima azione utile, con un’azione rocambolesca finalizzata da D’Angelo, poi espulso.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other