La Spagna è campione d’Europa: 4-0 all’Italia

Pubblicato il 1 Luglio 2012 23:03 | Ultimo aggiornamento: 1 Luglio 2012 23:03

Spagna campione d'Europa

KIEV, UCRAINA – Spagna–Italia 4-0, gol: David Silva 15′ (S), Jordi Alba 41′ (S), Fernando Torres 85′ (S), Juan Mata 89′ (S).

L’Italia di Cesare Prandelli doveva  fare la storia e l’ha fatta ma in negativo perchè mai una finale di un campionato del mondo o d’Europa si era risolta con uno scarto tanto evidente tra i campioni e gli sconfitti, meno che mai con gli azzurri protagonisti.

La Spagna ha travolto un’Italia cotta, sfiancata, irriconoscibile e ha conservato  il titolo di Campione d’Europa, raggiungendo vette calcistiche mai toccate da una nazionale.

Un dominio inesorabile che minuto dopo minuto ha annientato  le deboli resistenze azzurre.

La Nazionale è arrivata a pezzi all’ultimo appuntamento, sulle gambe dal primo minuto, incapace di rispondere in alcun modo a una superiorità spagnola imbarazzante. Più che una finale, un capolinea azzurro stavolta incapace del miracolo.

 I GOL:  14′ pt: Fabregas e’ lanciato in area a destra, in velocita’ supera Chiellini e mette al centro dove Silva di testa in corsa infila sotto la traversa.

42′ pt: ripartenza spagnola, Jordi Alba triangola e va nello spazio, il lancio di Xavi in verticale lo lancia a rete e lui batte Buffon sul primo palo.

39′ st: Torres lanciato in area batte Buffon in uscita

43′ st: ancora Torres lanciato in area stavolta cede al nuovo entrato Mata che batte a porta vuota.

”Contro una squadra cosi’ devi star bene fisicamente, e’ stato un torneo straordinario, ho fatto i complimenti ai ragazzi”. Il ct azzurro Cesare Prandelli fa i complimenti ai suoi nonostante il pesante ko 4-0 con la Spagna. ”Noi dobbiamo crescere e cercare di arrivare preparati a queste competizioni”.

Anche Mario Balotelli e’ scoppiato in lacrime nel dopo Italia-Spagna. Seduto sul prato dello stadio di Kiev, mentre era in corso la premiazione della Spagna, l’attaccante ha cominciato a piangere con il viso fra le mani, e ad un certo punto il ct Prandelli e’ andato a consolarlo. In lacrime anche Pirlo.

Una finale vinta con gara ripetuta dopo due giorni nel 1968; una finale amara, persa al golden gol dopo avere pregustato il trionfo per 89′ nel 2000.

E’ da emozioni forti la storia dell’Italia agli Europei di calcio nelle altre due finale disputate.

Nella terza stasera a Kiev invece gli azzurri hanno ceduto 4-0 alla Spagna  in una partita senza storia.

Rimane quindi datato 44 anni fa l’unico successo italiano. Nella finali dell’edizione in casa del 1968 sabato 8 luglio Italia e Jugoslavia pareggiano 1-1 dopo che Angelo Domenghini riesce a rimediare verso la fine al gol di Dzajic nel primo tempo in una gara giocata meglio dagli jugoslavi.

-ITALIA-JUGOSLAVIA 1-1 – Dopo i tempi supplementari  ITALIA: Zoff, Burgnich, Facchetti, Ferrini, Guarneri, Castano, Domenghini, Juliano, Anastasi, Lodetti, Prati – Allenatore Valcareggi  JUGOSLAVIA: Pantelic, Fazlagic, Damjanovic M., Pavlocic M., Paunovic B., Holcer, Petkovic, Trivic, Musemic, Acimovic, Dzajic – Allenatore Mitic  ARBITRO: Dienst (Svizzera)

RETI: 39′ pt Dzajic, 35′ st Domenghini   Si rende necessaria, secondo il vecchio regolamento, la finale bis. Ferruccio Valcareggi sa che la squadra e’ stanca e decide cinque innesti: Rosato, Salvadore, Mazzola, De Sisti e Riva. La Jugoslavia fisicamente e’ provata, l’Olimpico il 10 luglio e’ una polveriera e trascina gli azzurri al successo con gol pregevoli di Anastasi e Riva.

ITALIA-JUGOSLAVIA 2-0  ITALIA: Zoff, Burgnich, Facchetti, Rosato, Guarneri, Salvadore, Domenghini, Mazzola A., Anastasi, De Sisti, Riva – Allenatore Valcareggi JUGOSLAVIA: Pantelic, Fazlagic, Damjanovic M., Pavlovic M., Paunovic B., Holcer, Acimovic, Trivic, Musemic, Hosic, Dzajic – Allenatore Mitic  ARBITRO: Ortiz de Mendibil (Spagna)

RETI: 12′ pt Riva, 31′ pt Anastasi.    Passano 32 anni per ritrovare un’altra Italia in finale europea. E’ quella di Zoff con Totti preferito a Del Piero a pochi giorni dalla corrida dei rigori con l’Olanda. L’Italia domenica 2 luglio 2000 a Rotterdam passa con Delvecchio e’ sembra fatta, poi al 90′ la beffa di Wiltord e l”’inevitabile’ golden gol di Trezeguet. Berlusconi critica Zoff che lascia la panchina azzurra.

ITALIA-FRANCIA 1-2 – Dopo i tempi supplementari   ITALIA: Toldo, Cannavaro, Nesta, Iuliano, Pessotto, Albertini, Di Biagio (21′ st Ambrosini), Maldini P., Fiore (8′ st Del Piero), Totti, Delvecchio (41′ st Montella) – Allenatore Zoff

FRANCIA: Barthez, Thuram, Blanc, Desailly, Lizarazu (41′ st Pires), Vieira, Deschamps, Dugarry (12′ st Wiltord), Djorkaeff (31′ st Trezeguet), Zidane, Henry – Allenatore Lemerre  ARBITRO: Frisk (Svezia)

RETI: 10′ st Delvecchio, 45′ st Wiltord, 13′ pts Trezeguet.     Senza storia la finale 2012: azzurri ko 4-0 di fronte ad una Spagna che vince dominando.

L’albo d’oro degli Europei di calcio dopo la finale di KIev.

1960: Urss
1964: Spagna
1968: Italia
1972: Germania Ovest
1976: Cecoslovacchia
1980: Germania Ovest
1984: Francia
1988: Olanda
1992: Danimarca
1996: Germania
2000: Francia
2004: Grecia
2008: Spagna
2012: Spagna .

La diretta testuale.

ITALIA (4-3-1-2): Buffon 6, Abate 5, Barzagli 5, Bonucci 5.5, Chiellini 5 (21′ st Balzaretti 6), De Rossi 6, Pirlo 5,5, Marchisio 5, Montolivo 6 (10′ st Thiago Motta sv), Cassano 5 (1′ st Di Natale 5), Balotelli 5.5 (14 De Sanctis, 2 Maggio, 4 Ogbonna, 13 Giaccherini, 23 Nocerino, 22 Diamanti, 17 Borini, 20 Giovinco, 12 Sirigu). All. Prandelli 5.5.

SPAGNA (4-3-3): Casillas 7, Arbeloa 6.5, Pique’ 6.5, Sergio Ramos 7, Jordi Alba 7, Xavi 8, Busquets 6.5, Xabi Alonso 6.5, David Silva 7 (14′ st Pedro 6.5), Fabregas 8.5 (30′ st Torres  7), Iniesta 8 (41′ st Mata 6.5) (12 Victor Valdes, 23 Reina, 2 Albiol, 4 Javi Martinez, 5 Juanfran, 20 Cazorla, 22 Navas, 11 Negredo, 19 Llorente). All.: Del Bosque 8.

Arbitro: Proenca (Por) 5.5.

90′ La Spagna è campione d’Europa: 4-0 all’Italia di Cesare Prandelli.

89′ Gol della Spagna. Passaggio smarcante di Torres per Mata che davanti a Buffon non ha difficoltà ad insaccare in rete.

85′ Gol della Spagna. Assist di Xavi e tocco vincente di destro di Fernando Torres.

62′ Italia in dieci uomini, Thiago Motta subito ko.

59′ Fuori Silva e Montolivo, dentro Pedro e Thiago Motta.

53′ Di Natale ha fallito una clamorosa occasione da gol davanti a Casillas. Gli azzurri potevano riaprire il match.

50′ Rigore non concesso alla Spagna per un netto fallo di mano di Bonucci.

46′ Fuori Cassano e dentro Di Natale.

45′ Fine primo tempo. Finale senza storia. Spagna – Italia 2-0.

41′ Gol della Spagna. Perfetta verticalizzazione di Xabi e sinistro piazzato di Jordi Alba davanti a Buffon.

38′ Guizzo di Balotelli ma conclusione a rete da dimenticare.

33′ Conclusione potentissima di Cassano, Casillas si salva con i pugni.

29′ Tiro rasoterra di Cassano, conclusione centrale e nessun problema per Casillas.

26′ Ammonito Pique per una brutta entrata su Antonio Cassano.

24′ Subito un tiro di Balzaretti. Conclusione lenta e poco pericolosa per Casillas.

21′ Fuori Giorgio Chiellini e dentro Federico Balzaretti.

19′ Italia vicina al pareggio con un bel colpo di testa di Barzagli, fuori di poco.

16′ Punizione di Pirlo e palla deviata in corner da Alba.

15′ Gol della Spagna. Fabregas supera in velocità Chiellini e serve un assist perfetto per Silva che insacca di testa a porta vuota.

11′ Triangolazione tra Fabregas e Xavi, conclusione finale del “folletto” del Barcellona con palla fuori di un soffio.

8′ Calcio di punizione di Sergio Ramos: palla alta sopra la traversa di Buffon.

5′ Grande percussione centrale di Silva, salvataggio finale di Chiellini.

2′ Italia subito in attacco. Conclusione svirgolata da Pirlo.