Miami, il tennista Tomic all’arbitro: “Scusi, può cacciare mio padre?”

Pubblicato il 27 Marzo 2012 - 17:55 OLTRE 6 MESI FA

Bernard Tomic (LaPresse)

MIAMI -In campo c’è il tennista Bernard Tomic che gioca (e come da pronostico perde) contro lo spagnolo David Ferrer, numero cinque del mondo. Sugli spalti c’è il papà di Tomic, John, che di Bernard è anche allenatore.

Tomic senior non gradisce lo spettacolo: sbotta, sbuffa, scuote la testa. E Tomic giovane si innervosisce fino all’atto di insubordinazione: si avvicina al giudice di sedia e gli chiede di far allontanare il padre “disturbatore” dagli spalti.

(clicca qui per il video)

Dalla sua Tomic ha il regolamento: nel tennis il silenzio è sacro e durante la partita agli allenatori è proibito dare consigli. L’arbitro, in ogni caso, in un primo momento prova ad optare per la soluzione “panni sporchi lavati in famiglia” e chiede a Bernard di allontanare suo padre. “Non lo farebbe” la risposta secca del tennista australiano, numero 36 del mondo. Alla fine, quindi, è il giudice di sedia a chiedere a John di lasciare il campo. Papà Tomic obbedisce ma la sostanza non cambia: partita vinta da Ferrer con un doppio 6-4.