Torino-Juventus, Pogba accusa Meggiorini di razzismo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Aprile 2013 10:16 | Ultimo aggiornamento: 29 Aprile 2013 10:17
pogba juve torino

Paul Pogba (LaPresse)

TORINO – “Brutto nero”. Sarebbe questo l’insulto razziale rivolto da Riccardo MeggioriniPaul Pogba nel derby Torino-Juve di domenica 28 aprile.

Meggiorini, attaccante del Toro, nega con decisione, e il suo tecnico Ventura rivela che il suo giocatore si è scusato. E’ proprio Ventura a riportare la frasaccia: sarebbe stata pronunciata, secondo alcune indiscrezioni, durante un battibecco tra Meggiorini e Lichtsteiner a fine primo tempo. Pogba, al termine della prima frazione, tornando negli spogliatoi era parecchio furioso per l’accaduto. Sarebbero volate altre parole e l’arbitro messo al corrente.

Pogba a fine gara tace, però la notizia ormai si è diffusa e Meggiorini ritiene opportuno chiarire: “Pogba mi ha denunciato per avergli rivolto un insulto a sfondo razziale? Sono loro, gli juventini, che vogliono far credere che sia andata così, far passare questo messaggio: in campo mi sono venuti tutti addosso per quello, e in parte ci sono riusciti visto che l’arbitro c’è cascato e mi ha ammonito”.

Meggiorni non nega “qualche parola di troppo” ma esclude però qualsiasi riferimento al colore della pelle del centrocampista della Juve e lo bacchetta per aver raccontato l’episodio: “L’insulto c’è stato, ma non a sfondo razziale. Basta guardare le immagini tv. E’ stato un normale insulto, come avviene nel calcio: Pogba può riceverli come li ricevo io, non deve mettersi a piangere se qualcuno gli dice qualcosa: anch’io vengo insultato, però non dico niente, nel calcio certe cose sono normali e sennò cambino mestiere. Per me è un caso che non esiste, più che altro sono dispiaciuto per la sconfitta”.