Serie B, i verdetti: Torino e Pescara in Serie A. Decise le squadre ai play-off

Pubblicato il 20 Maggio 2012 20:27 | Ultimo aggiornamento: 20 Maggio 2012 20:30

TORINO – Tutto deciso in Serie B nelle zone alte della classifica. Il Torino di Giampiero Ventura ed il Pescara di Zdenek Zeman hanno ottenuto la promozione in Serie A con un turno d’anticipo grazie alle vittorie sul Modena (2-0) e sulla Sampdoria (3-1).

La quarantunesima giornata ha anche deciso le formazioni che disputeranno i play-off per l’ultimo posto utile per l’accesso alla prossima Serie A: Sassuolo, Hellas Verona, Varese e Sampdoria.

”Questa promozione sia un punto di partenza per costruire una squadra capace di restare stabilmente in serie A, mantenendo la stessa guida tecnica, e per avviare una programmazione che dia continuita’ di risultati, valorizzando le ‘genetiche’ qualita’ del Toro: grinta, carattere, attenzione per il Settore Giovanile, linfa vitale per questa societa”: e’ il commento di Claudio Sala, capitano dell’ultimo scudetto del Torino (1976).

”Finalmente – dice Sala – il Toro torna nella serie che gli compete. Una promozione meritata e guadagnata, giornata dopo giornata. Complimenti alla societa’ – aggiunge – a Gianpiero Ventura, vero traghettatore di questa squadra, che ha saputo ridare morale all’ambiente granata, a tutti i giocatori e i tifosi del Toro, sempre presenti, anche nei momenti piu’ difficili”.

”Questi tifosi, con lo spettacolo che oggi hanno regalato, e questa societa’, con la sua storia unica – conclude Claudio Sala – meritano non solo la serie A, ma di essere protagonisti nella massima serie”.

“E’ stata un’impresa importante, tenendo presente da dove siamo partiti dopo 3 anni di sofferenze e delusioni”. Lo ha detto Giampiero Ventura ai microfoni di Sky dopo la promozione in serie A conquistata con il Torino. “Non era facile – ha aggiunto il tecnico granata – i giocatori hanno fatto una grande impresa, è il loro campionato. Lo hanno vinto insieme al pubblico, che ci ha dato sempre una grande spinta e hanno chiuso con lo spettacolo di oggi con uno stadio tutto granata”.

Rivisitando la stagione, Ventura ha ricordato: “Siamo stati al comando fin dall’inizio, sono orgoglioso dei miei ragazzi e loro dovrebbero essere orgogliosi di quello che hanno fatto. Hanno dovuto sopportare di tutto, dalle critiche dei tifosi all’inizio al modo in cui ogni volta eravamo snobbati da tutti”. Ventura chiude con una battuta sul suo rinnovo. “Cairo ha detto che ho già rinnovato? Veramente non lo sapevo…. che l’avesse detto”, dice ridendo.

“Il futuro? Ora gioiamo con tutti, con i tifosi e lo staff. Facciamo festa e poi avremo il tempo di pensare a tutto il resto. Petrachi e Ventura restano, abbiamo già rinnovato il loro contratto da più di un mese e mezzo. Lo abbiamo già detto anche alla squadra”. Così il presidente del Torino Urbano Cairo ai microfoni di Sky Sport dopo la promozione in serie A.

“Una gioia unica, devo dire se faccio il paragone con la prima promozione forse è anche maggiore”. Così il presidente del Torino Urbano Cairo commenta ai microfoni di Sky Sport la promozione in serie A. “Dopo tre anni di grande fatica e soffererenza – ha aggiunto il patron granata – oggi c’è un gioia incredibile”. Cairo poi elenca di chi sono i meriti di questa impresa:

“Un  pubblico eccezionale come sempre, i ragazzi poi sono stati bravissimi perchè hanno fatto un campionato incredibile. Bravo Ventura che ha dato gioco e identità alla squadra, eccellente il lavoro del ds Petrachi, del direttore genarale Comi ma anche di tutti quanti lavorano con noi. Sono davvero molto contento”.

Grazie alla vittoria per 3-1 sul campo della Sampdoria il Pescara è promosso in Serie A con una giornata di anticipo. Era dalla stagione 1992-1993 che gli abruzzesi non militavano nel massimo campionato. Gli ospiti si sono portati in vantaggio al 13′ con Caprari ed hanno raddoppiato al 30′ con Immobile, complice un grossolano errore dell’estremo difensore di casa Romero.

Prima dell’intervallo la Sampdoria ha anche fallito un calcio di rigore con Pozzi. Gli abruzzesi hanno triplicato al 61′ con Caprari prima della rete della bandiera dei padroni di casa ad opera di Juan Antonio all’84’.

L’attesa spasmodica durata 20 anni ha avuto finalmente il suo coronamento: il Pescara e’ per la quinta volta in serie A, e la festa in Abruzzo era gia’ pronta dalla mattina, con bancarelle improvvisate presenti un po’ dappertutto e tifosi in maglia biancazzurra in giro per le strade, nonostante una giornata fresca e qualche accenno di pioggia.

L’ultima volta il Pescara aveva ottenuto la promozione in serie A nella stagione 1991/92 con Giovanni Galeone; questa volta e’ stato un altro ‘profeta’ del calcio a fare il miracolo, Zdenek Zeman.

I tifosi hanno seguito la gara contro la Sampdoria con trepidazione anche in alcuni bar nel centro citta’, ma e’ stato un susseguirsi di emozioni positive: prima al gol di Caprari al 18′, poi al raddoppio di Immobile al 28′, ancora per il rigore fallito al 44′ dal blucerchiato Pozzi.

Nella ripresa il sigillo del 3-0 esterno di Caprari al 16′ fa partire il suono di trombe da stadio che si sentono sempre piu’ numerose, con i caroselli di auto a clacson intermittente; fino, per i piu’ superstiziosi, all’esplosione generale dei festeggiamenti al fischio finale e l’arrivo di centinaia di sostenitori della squadra di Zeman in piazza Salotto e poi per il consueto bagno alla ‘Nave’ di Cascella, fontana situata sul lungomare.

Tifosi letteralmente in delirio in tutta Pescara per la vittoria dei biancoazzurri e la promozione in serie A, nonostante la pioggia battente che ha cominciato a cadere proprio al termine della gara vinta fuori casa per 3-1 sul campo della Sampdoria. Centinaia di persone stanno ora raggiungendo il centro cittadino, dove sono in corso i festeggiamenti, tra cori, bandiere e striscioni biancoazzurri.

”Biancoazzurro e’ il colore del mare’, biancoazzurro e’ il colore del cielo, biancoazzurra e’ la nostra bandiera e per sempre trionfera”’, cantano, tra l’altro, in continuazione i tifosi.

Gruppi di tifosi esultanti, dopo aver lasciato i bar che hanno trasmesso la partita – non sono mancati brindisi e balli sui tavoli – stanno sfilando per le vie della citta’, fino a raggiungere la centralissima piazza della Rinascita.    Decine le automobili che circolano per le vie della citta’ coperte dalle bandiere del Pescara, tra colpi di clacson e trombe da stadio.

Le foto LaPresse sulle feste promozione di Torino e Pescara.

La classifica del campionato di Serie B.

1. Torino 41 24 10 7 57:28 82

2. Pescara 41 25 5 11 89:55 80

3. Sassuolo 41 21 14 6 54:32 77

4. Verona 41 23 8 10 59:40 77

5. Varese 41 19 11 11 54:40 68

6. Sampdoria 41 17 16 8 52:31 67

7. Padova 41 18 9 14 56:56 63

8. Juve Stabia 41 16 13 12 52:46 57

9. Brescia 41 15 12 14 47:46 57

10. Reggina 41 14 13 14 63:56 55

11. Modena 41 12 15 14 49:57 51

12. Crotone 41 12 15 14 56:57 49

13. Grosseto 41 11 16 14 47:58 49

14. Cittadella 41 13 9 19 49:61 48

15. Bari 41 13 14 14 44:48 47

16. Ascoli 41 14 11 16 45:50 46

17. Livorno 41 11 12 18 47:49 45

18. Empoli 41 11 11 19 45:57 44

19. Vicenza 41 9 14 18 40:61 41

20. Nocerina 41 10 10 21 52:70 40.

21. Gubbio 41 7 11 23 37:66 32.

22. Albinoleffe 41 6 11 24 39:69 29.