Wanda Nara accende il mercato: “Icardi vale 200 milioni e lo vogliono in tanti…”

Pubblicato il 1 dicembre 2017 17:21 | Ultimo aggiornamento: 1 dicembre 2017 17:21
wanda-nara-calciomercato-icardi

Wanda Nara accende il mercato: “Icardi vale 200 milioni e lo vogliono in tanti…”

MILANO – Wanda Nara avvisa l’Inter e accende il calciomercato. Non è solamente la compagna di Icardi ma è anche il suo agente.

Wanda Nara ha rilasciato le seguenti dichiarazioni in esclusiva al Corriere dello Sport:

“Preferisco non dirvi chi mi telefona. I dirigenti sanno che Mauro ha rifiutato squadre che altri giocatori non avrebbero rifiutato perché ha nel cuore i colori nerazzurri. Non nego però che sono molte le formazioni interessate a lui. Molte più di quelle che si dicono in giro… Quanto vale? Minimo 200 milioni”Futuro altrove? “Difficile dirlo perché nel calcio non si sa mai quello che può succedere. Lui ha un contratto, pensa a vincere con l’Inter, è felice di come vanno le cose e punta al massimo. Il futuro però non lo conosce nessuno: l’ultima parola è della società e ci sono offerte che spesso non si possono rifiutare”.

“Devono essere i dirigenti a dire se il contratto attuale è a posto e cosa vogliono fare. Lui è un giocatore dell’Inter, il capitano, e ha sempre dimostrato di tenere alla sua squadra. Noi non chiediamo niente: se la società intende cambiare qualcosa nel contratto, è una sua scelta. La clausola l’ho chiesta io perché ritenevo giusto mettere a un giocatore del suo livello e della sua qualità una clausola da top player. Non so se la società vorrà aggiustare la clausola e di conseguenza il suo contratto. La clausola però non deve spaventare nessuno: anche se c’è un’offerta di un club pari alla clausola, la decisione spetta sempre al giocatore”.

Mauro Icardi sempre più innamorato dell’Inter…

Le dichiarazioni rilasciate dal centravanti dell’Inter poche ore dopo l’ultimo impegno di campionato a Cagliari:

“Gli altri devono sapere che siamo lì, attaccati a loro. Siamo consapevoli del fatto che stiamo costruendo qualcosa di importante: tutti, all’Inter, stanno lavorando duro. Quest’anno non giocare le coppe europee ci permette di lavorare bene in settimana e costruire le basi per fare qualcosa d’importante”. La clausola? Sono cose di cui parlare con la società: sapete cosa penso io, non c’è nulla da dire. E poi a novembre è presto per parlare di mercato”.