No Tav, perquisite le case di quattro giovani nel mantovano

Pubblicato il 25 Ottobre 2011 20:20 | Ultimo aggiornamento: 25 Ottobre 2011 20:21

MANTOVA, 25 OTT – Agenti della Digos e carabinieri di Mantova hanno perquisito oggi le abitazioni di quattro giovani mantovani, tra i 20 e 23 anni, due dei quali fratelli gemelli, fermati domenica scorsa dai carabinieri di Rivoli (Torino) mentre si stavano recando in val Susa per la manifestazione dei No Tav.

Sulla loro auto, intestata alla madre dei gemelli, erano stati trovati due passamontagna e dei paracolpi. Le perquisizioni di oggi nelle loro abitazioni hanno dato esito negativo ma gli investigatori hanno detto di aver raccolto elementi utili a definire i quattro giovani appartenenti all'area della sinistra antagonista.