Alba Parietti contro Lorella Cuccarini: “Non sapevo si occupasse di politica”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 gennaio 2019 11:52 | Ultimo aggiornamento: 17 gennaio 2019 11:52
Alba Parietti contro Lorella Cuccarini: "Non sapevo si occupasse di politica"

Alba Parietti contro Lorella Cuccarini: “Non sapevo si occupasse di politica” (foto Ansa)

ROMA – Alba Parietti contro Lorella Cuccarini. La showgirl torinese ha replicato alla collega, che due giorni fa si è espressa a favore delle politiche del governo Lega-M5s, elogiando il ministro Paolo Savona e attaccando l’Unione europea, il Papa e il femminismo. 

Intervenendo alla trasmissione di Rai Radio Due I Lunatici, condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio, Alba Parietti ha risposto a distanza alla Cuccarini: “Ha detto che questo Governo ha fatto più cose di sinistra degli altri governi? Non sapevo che Lorella si occupasse di politica… Interessante questo suo spunto sociologico e politico. Quindi dopo Gramsci e Berlinguer c’è Salvini. E’ veramente una teoria molto molto interessante che mi fa capire quanto sia attenta alla politica e alla storia… Mi sembra evidente che il pensiero di Lorella sia ben allineato con Salvini e mi sembra che lo esprima addirittura evocando la sinistra. Salvini è talmente bravo a fare la propria politica che non credo abbia ulteriormente bisogno di sostenitori. Mi sembra ne abbia già abbastanza. Il carro dei vincitori è sempre molto pieno. C’è sempre molto poco posto. Io non riesco a star comoda su questo carro. Trovo che tutta questa rincorsa a soccorrere il vincitore, che è lo sport nazionale più praticato, sia poco divertente. E’ molto meglio in questo momento, per fingere almeno di essere ancora in democrazia, provare ad esprimere un pensiero contrario. Salvini in questo momento è vincitore a tutti gli effetti, definirlo addirittura più di sinistra di quelli di sinistra mi pare veramente azzardato. Se vogliamo paragonare Salvini a Che Guevara, a questo punto Berlusconi era Trockij. Mi divertirebbe un confronto in un talk con la Cuccarini, vorrei capire qual è la sua concezione della sinistra. Salvini ha bisogno di tutto tranne che di soccorritori, vorrei capire come si formano certi pensieri. Cosa ci vede di sinistra la Cuccarini nella politica di Salvini?”.

Su Berlusconi: “Devo spezzare una lancia per lui, una delle persone che ci ha regalato in fondo veramente vent’anni di grande democrazia. Certi atteggiamenti da parte sua non erano mai aggressivi. I suoi toni magari sono stati discutibili, ma io gli ho sempre detto di non averlo mai votato e non ho mai avuto problemi a lavorare nelle sue reti. Su questo, più in buona fede di me, penso non ci sia nessuno”.

 

Sulle polemiche che hanno riguardato Claudio Baglioni e il prossimo Festival di Sanremo per la presa di posizione sui migranti, Parietti ha risposto: “Condivido il pensiero di Baglioni per quanto riguarda l’odio dilagante. Non mi pare che abbia detto nulla di grave. Se siamo arrivati al punto che un artista non può esprimere un pensiero controcorrente è finita. La gente dovrebbe apprezzare chi ha il coraggio di andare controcorrente, a meno che non abbia un pensiero stragista o incitante all’odio. Il paradosso è che i fan di Salvini sono molto più salviniani di Salvini stesso. Salvini è più aperto al dialogo rispetto ai suoi fan. I cortigiani son sempre più realisti del Re. Sono dalla parte di Baglioni, sarò sempre sul carro che viaggia in direzione contraria al potere. Le opinioni a favore della maggioranza mi fanno quasi ridere. Un partito politico non è squadra di calcio, che senso ha inneggiare a un partito nel momento in cui vince?”.

Alba Parietti sarà opinionista della prossima edizione dell’Isola dei Famosi: “Sono pronta, sarò con Alda D’Eusanio e la fantastica Alessia Marcuzzi, le voglio un gran bene e non lo dico per piaggeria. Si prepara un’edizione pazzesca, Brosio è scatenato, credo sarà quello che ci regalerà più sorprese, ha l’ormone e il testosterone a mille, non sa se riuscirà a tenerlo a bada nonostante la fede. Pare che ce ne siano diversi scatenati, c’è una bella mandria di tori, tutti scatenati. E anche molte donne pazzesche. Ne vedremo delle belle”.