Fabio e Mingo indagati: simulazione di reato per servizio falso avvocato

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 Maggio 2015 9:01 | Ultimo aggiornamento: 12 Maggio 2015 9:01
Fabio e Mingo indagati: simulazione di reato per servizio falso avvocato

Fabio e Mingo indagati: simulazione di reato per servizio falso avvocato (foto Ansa)

BARI – Fabio e Mingo, ex inviati baresi di Striscia la Notizia, sono indagati per simulazione di reato con riferimento al servizio sul presunto falso avvocato che sarebbe in realtà una messa in scena e che è costata ai due il licenziamento dal tg satirico. Nel fascicolo d’inchiesta della procura di Bari sono indagati anche il presunto falso avvocato, che secondo gli accertamenti sarebbe un attore, e le altre due persone che hanno partecipato alla realizzazione del servizio in onda nel 2013.

Sarebbero stati proprio gli inquirenti di Bari a fare la prima mossa, chiedendo a Mediaset una serie di informazioni sul lavoro di Fabio e Mingo. L’azienda e l’autore del programma, Antonio Ricci, avrebbero già depositato due denunce per truffa. Il licenziamento dei due avvenne in diretta per bocca del Gabibbo.