Fabrizio Corona, foto con pistole e attacco a Salvini: “La sua non è giustizia”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 febbraio 2019 21:19 | Ultimo aggiornamento: 12 febbraio 2019 9:35
fabrizio corona pistole

Fabrizio Corona, foto con pistole e attacco a Salvini: “Giustizia, ma non quella che il governo prova a far passare”

ROMA – Fabrizio Corona ha fatto arrabbiare persino i suoi follower. In un post pubblicato su Instagram, Corona si è mostrato con due pistole. Occhiali da sole e sguardo duro, Corona sponsorizza così la sua linea di abbigliamento Adalet. Accanto alla foto, l’ex re dei paparazzi scrive, rigorosamente in maiuscolo: “Giustizia! Ma non quella che il nuovo governo prova a far passare, che porterebbe solo danni e guerra inutile”.

La giustizia a cui fa riferimento Corona è un’altra: “Giustizia cercata e ottenuta grazie alla determinazione e alla lotta per i propri diritti”. Sempre nel post spiega il perché di quelle armi: “Le pistole sono la metafora delle mie parole”. La giustificazione non è piaciuta affatto agli utenti di Instagram (e ai suoi follower). Lo zoccolo duro di fan ha continuato a elogiare il proprio beniamino nonostante la violenza di quella foto, ma in tanti si sono scagliati contro di lui.

“Hai iniziato la tua carriera a 90 gradi con Lele Mora, hai ricattato i vip e pseudo-vip perché ti piacciono i loro soldi, hai spacciato banconote false e inoltre tratti le donne e le persone come pezzi di carne. Ti credi di essere onnipotente invece sei solo una persona di mer**”, scrive un utente. “La stessa giustizia visibile dal fatto che stai a piede libero e non dentro una cella 2×2 metri?”, scrive un altro utente. “Mi sa che sono le tue metafore stesse a fotterti alla grande! Datti una calmata malandrino di due lire”, aggiunge un altro.

Il post di Corona alimenta anche la violenza degli utenti e così qualcuno augura a Corona di fare un uso specifico di quelle pistole (post da censurare, ndr): “Magari ti venisse in mente di usarle verso di te… Sei ridicolo”.

Fabrizio Corona, foto con pistole e attacco a Salvini: “Giustizia, ma non quella che il governo prova a far passare”