Forum, Telefono Rosa contro il giudice Melita Cavallo: “Abbiamo segnalato il caso a Mediaset”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 gennaio 2019 9:35 | Ultimo aggiornamento: 25 gennaio 2019 9:41
Forum, Telefono Rosa contro il giudice Melita Cavallo: "Abbiamo segnalato il caso a Mediaset"

Forum, Telefono Rosa contro il giudice Melita Cavallo: “Abbiamo segnalato il caso a Mediaset”

ROMA – Telefono Rosa prende misure contro il giudice Melita Cavallo, che nel corso della puntata di Forum di mercoledì 23 gennaio ha attaccato una donna rimasta incinta dopo un aborto. “Informiamo tutti che abbiamo provveduto ad inviare diverse segnalazioni a Mediaset chiedendo di intervenire presso la giudice Melita Cavallo affinché usi un atteggiamento diverso nei confronti di una donna che oltre ad aver subìto un affronto grave come uno stupro è messa anche in condizioni di vergognarsi, così come esplicitato da molti di voi”, ha scritto l’associazione contro la violenza sulle donne su Facebook. 

La vicenda riguarda appunto la puntata del programma condotto da Barbara Palombelli che ha visto protagonista Carlotta, una giovane rimasta incinta dopo essere stata stuprata a 17 anni. La donna ha deciso di tenere il bambino, ma poi ha dovuto subire il riconoscimento del piccolo da parte del padre, in carcere per scontare una condanna a sei anni. 

“In trasmissione, ha spiegato Telefono Rosa su Facebook, si parla della richiesta del padre, che ha avuto una pena di sei anni, di potere vedere il figlio. La giovane è arrabbiata e risentita e spiega di non credere nella giustizia perché non avrebbe mai pensato possibile che il figlio fosse costretto a vedere il padre”.

Nel mirino dell’associazione le parole del giudice Melita Cavallo: “Non ha risparmiato a Carlotta parole molto dure sostenendo che non si è fatta aiutare, perché altrimenti non sarebbe così violenta. La ragazza replica: ‘mi reggo in piedi e sono qui proprio perché mi sono fatta aiutare!’ e ricorda la sofferenza di essersi svegliata nuda in un campo piena di fango e non sapere cosa fosse successo. A questo punto il giudice è piuttosto impietoso e spiega di avere letto gli atti dai quali risulta che i giovani avevano bevuto. ‘Anche lei aveva bevuto!’ Insiste”.

Adesso la notizia della segnalazione a Mediaset perché intervenga “presso la giudice Melita Cavallo affinché usi un atteggiamento diverso nei confronti di una donna che oltre ad aver subìto un affronto grave come uno stupro è messa anche in condizioni di vergognarsi”.