Grande Fratello Vip, Fausto Leali squalificato per le frasi su Mussolini e sulla “razza negra” VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 22 Settembre 2020 9:10 | Ultimo aggiornamento: 24 Settembre 2020 13:19
Grande Fratello Vip, il logo

Grande Fratello Vip, il bacio tra le Gregoraci e Pretelli: “Ti fischiano le orecchie? Allora è…”

Fausto Leali costretto a lasciare la Casa del Grande Fratello Vip per le sue frasi su Mussolini e per aver detto “nero è un colore e negro è una razza”.

Fausto Leali squalificato dal Grande Fratello Vip. La decisone era inevitabile dopo le frasi del cantautore lombardo su Mussolini e sulla “razza negra”.

Frasi che avevano scatenato polemiche e che hanno costretto Leali ad abbandonare la Casa.

Fausto Leali, sul suo volto il dispiacere di dover abbandonare la Casa

Quando è stata comunicata la decisione, Leali non ha nascosto il dispiacere della decisone.

La decisione gli è stata comunicata durante la puntata andata in onda lunedì sera su Canale 5.

Fausto Leali squalificato dal Grande Fratello Vip. Queste le parole di Signorini: “Il pubblico ti conosce bene, sia come grandissimo artista che come grande uomo. Al di là delle tue reali intenzioni, però, il peso delle parole che hai pronunciato può e deve avere una sola conseguenza. Fausto, sei ufficialmente squalificato dal Grande Fratello”.

Fausto Leali, le frasi su Mussolini e sulla “razza negra” 

Parlando con gli altri inquilini, nei giorni scorsi Leali aveva usato in modo disinvolto la parola “negro” riferita a Enock Barwuah, e stigmatizzata dagli altri concorrenti del Gf Vip.

 Leali, rispondendo a Barwuah, aveva puntualizzato: “Ma dai smettila… nero è il colore, negro è la razza”.

Enock Barwuah, a Leali aveva replicato dicendo: “Però da casa ci guardano. Non deve passare ‘sta cosa del negro, sennò diventa una cosa comune”.

Leali aveva quindi provato a fare una mezza retromarcia: “Assolutamente, gli uomini di colore sono i bianchi”.

Il cantautore, questo punto citato aveva una delle sue canzoni più famose: “Allora cosa devo fare con la canzone Angeli negri, la cancello?”

Il fratello di Balotelli aveva cercato di far capire a Leali cosa accade pronunciando la parola in questione.

“Ho capito cosa vuoi dire, ma e una parola che non deve essere detta, sennò la gente pensa che è normale, ma è non è normale perché se a me la dicono per strada mi dice quella cosa lì…” lasciando in sospeso la frase.

Fausto Leali, sempre all’interno della Casa, aveva anche elogiato Mussolini.

“Ha fatto delle cose per l’umanità, le pensioni. È andato poi con Hitler. Nella storia, Hitler era un fan di Mussolini”.

La frase incriminata è arrivata dopo un preambolo fatto dallo stesso Leali.

“Se fai nove cose giuste e una sbagliata, la gente ti ricorderà solo per quella sbagliata, prendiamo in esempio Mussolini…” (fonte: GfVip, YouTube MediasetPlay).